Inside the match

Roma-Austria Vienna - precedenti, statistiche e curiosità

condividi su facebook condividi su twitter 18-10-2016

| | Commenti →
Roma-Austria Vienna - precedenti, statistiche e curiosità

Giro di boa della fase a gironi dell’Europa League, con la Roma che ospiterà l’Austria Vienna alle ore 21:05.
I giallorossi, dopo il doppio successo in campionato contro Inter e Napoli, vogliono calare il tris anche in Europa. Una vittoria giovedì, infatti, significherebbe primo posto in solitaria nel girone con in mano il pass per la fase ad eliminazione diretta. Ancora fermi ai box gli infortunati Rudiger, Vermaelen e Mario Rui; mentre Strootman dovrebbe scendere regolarmente in campo.
Anche l’Austria Vienna, come la Roma, viene da due vittorie consecutive in campionato dove occupano il terzo posto in classifica. In formazione rimangono dubbi da sciogliere su Almer e Friesenbichler, che hanno riposato in campionato (il primo per un virus grastrointestinale ed il secondo per un problema al polpaccio) ma potrebbero tornare in campo già giovedì contro la Roma.

I PRECEDENTI – Roma ed Austria Vienna non si sono mai affrontate nella loro storia, con la sfida di giovedì che sarà un inedito.
E’, invece, uno solo il precedente tra la Roma ed una formazione austriaca. Era la stagione 1992/93 quando nel primo turno di Coppa Uefa i giallorossi hanno battuto il Wacker Innsbruck 1-0 in casa e 4-1 in trasferta.
Ben 10 i precedenti tra l’Austria Vienna e squadre italiane, con i viola che hanno vinto solo una volta, in casa nella Coppa Uefa 1983/84 contro l’Inter (2-1). Per il resto solo pareggi (4) e sconfitte (5), con due pareggi e tre sconfitte raccolte in territorio italiano.
Contro l’Austria Vienna Spalletti vi ha giocato due volte, entrambe nei gironi di Champions League quando allenava lo Zenit; senza mai vincere (una sconfitta ed un pareggio).
Quattro i precedenti tra Frink e la Roma, entrambi sulla panchina del Basilea. Due volte lo scontro è avvenuto in Europa League (2009/2010) e due volte in Champions League (2010/2011), Lo score finale dei 4 match è di totale parità, con due vittorie e due sconfitte contro la Roma. Inoltre Fink giocò due volte contro la Roma quando indossava la maglia del Karlsruhe, segnando due gol nell’edizione 1996/97 della Coppa Uefa.

LE STATISTICHE – Roma ed Austria Vienna sono prime nel gruppo E con 4 punti, frutto di una vittoria ed un pareggio. Dunque la sfida di giovedì sarà importantissima per entrambe le squadre per scoprire chi sarà in vetta al girone al giro di boa. Fino in Europa League i giallorossi hanno segnato cinque gol subendone solo uno; a differenza degli avversari che ne hanno segnati tre e subiti due. La Roma ha ritrovato la vittoria in Europa contro l’Astra Giurgiu dopo sette gare in cui aveva raccolto tre pareggi e quattro sconfitte. Nel gruppo E i giallorossi sono imbattuti, così come gli austriaci; che però in Europa non perdono da cinque incontri (quattro vittorie e un pareggio).
Se giovedì Francesco Totti scenderà in campo raggiungerà la sua 100esima presenza nelle coppe europee per club, tutte con la maglia della Roma.

Giovedì all’Olimpico sarà una sfida importante, che deciderà chi tra Roma ed Austria Vienna raggiungerà la vetta del girone e prenoterà un posto alla fase ad eliminazione diretta. Ovviamente il match potrebbe finire anche in pareggio, ma Spalletti sa che sarà un appuntamento che non si dovrà saltare, soprattutto dopo i successi importanti contro Inter e Napoli. Ma occhio all’allenatore degli ospiti, Frink, che anche se giovane vanta un buon curriculum e tanta esperienza accumulata da giocatore in competizioni importanti a livello di club.

Fonte: a cura di Federico Falvo

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom