Inside the match

Roma-Inter - Precedenti, statistiche e curiosità

condividi su facebook condividi su twitter 18-03-2016

| | Commenti →
Roma-Inter - Precedenti, statistiche e curiosità

Anticipo serale del sabato per la Roma, che dopo la vittoria di domenica scorsa a Udine tornerà all’Olimpico per ospitare l’Inter. Un match importantissimo per i ragazzi di Spalleti, che dovranno dare il massimo per eliminare una concorrente dalla corsa al terzo posto e conquistare il nono successo consecutivo in campionato.
Luciano Spalletti sa che i nerazzurri arriveranno a Roma per combattere, come sempre fatto finora in campionato; ma ha fiducia nei suoi giocatori che sprona giorno dopo giorno per arrivare sempre più in la di quanto ci si possa prefissare. In casa i giallorossi hanno fatto molto bene in stagione, perdendo solo una volta ed uscendo vittoriosi negli ultimi quattro impegni davanti i propri tifosi. Tifosi che domani sera potrebbero tornare a riempire la Curva Sud dopo che il prefetto Gabrielli ha disposto l’eliminazione delle barriere. Contro i nerazzurri Spalletti potrà contare su tutti i giocatori a disposizione, con Rüdiger che è tornato in gruppo. Individuale per Castan e Gyomber, mentre Strootman è sempre più vicino a trovare la piena forma.
In casa Inter ci si prepara al match di sabato con l’obiettivo di vincere, o quantomeno dare il massimo per non avere rimpianti. Mancini riconosce alla Roma l’ottimo gioco e la mentalità introdotte da Spalletti, che hanno portato i giallorossi ad inanellare una serie consecutiva di successi. All’andata vinse l’Inter, ma domani sarà una partita totalmente diversa. Problemi di formazione per Mancini, che dovrà fare a meno dello squalificato Palacio e degli infortunati Icardi e Jovetic, non convocati per domani. Dubbi per Kondgobia, che è partito con la squadra ma non è al meglio e potrebbe cominciare dalla panchina.

I PRECEDENTI – Sono 84 i precedenti all’Olimpico tra Roma ed Inter, con i giallorossi che si sono imposti in ben 35 occasioni, vincendo per 4-2 la scorsa stagione grazie alle reti di Gervinho, Holebas e la doppietta di Pjanic (Ranocchia ed Osvaldo per gli ospiti). I pareggi totali sono stati 22, l’ultimo dei quali risale alla stagione 2013/2014 quanto il match terminò a reti bianche (0-0). Ventisette i successi esterni dell’Inter, che non espugna l’Olimpico dal 4-0 di stagione 2008/2009, quando Ibrahimovic (doppietta), Stankovic ed Obinna regalarono il successo al proprio club.

LE STATISTICHE – Roma ed Inter sono separate in classifica da cinque punti, con i giallorossi terzi e determinati a rimanerci essendo l’obiettivo minimo del campionato. I giallorossi sono la seconda squadra meno battuta della Serie A, con sole 4 sconfitte ed il miglior attacco con 61 reti messe a segna (ma ben 30 subite). L’Inter occupa la quarta piazza insieme alla Fiorentina, anche se ha segnato relativamente poco rispetto alle squadre di testa (39 reti all’attivo e 27 subite, terza difesa del campionato). La Roma ha vinto una partita in più rispetto agli avversari, che sono stati sconfitti sette volte finora. L’Inter domani sera sarà orfana del bomber Icardi (12 reti in stagione) ma potrà contare su Eder, arrivato a gennaio dalla Sampdoria ma ancora a secco in nerazzurro. Presenti invece i due bomber giallorossi Salah (11 reti) e Pjanic (9 reti), che vorranno dare il massimo per aiutare la loro squadra a vincere.

La Roma domani sera vorrà riscattare la sconfitta dell’andata, dove non meritava di perdere ma ha anche sprecato molto sotto porta con Dzeko. E’ anche vero che la prossima giornata ci sarà il derby, ma domani la partita è ugualmente importante e non sarebbe affatto male arrivare alla pausa per le festività pasquali con altri tre punti in tasca. L’Inter dopo la partita di Coppa Italia contro la Juventus è migliorata molto, ma in trasferta non è riuscita a lasciare il segno uscendo sconfitta ben quattro volte nelle ultime cinque partite giocate lontano da San Siro, senza mai vincere. Una situazione che potrebbe andare a favore della Roma, che in casa non perde da quattro partite, nelle quali ha sempre vinto. Dunque domani sera ci si aspetta una partita molto combattuta, dove entrambe le squadre vorranno vincere per centrare un posto in Champions League nella prossima stagione. La Roma è leggermente favorita visto l’ottimo andamento in campionato, ma mai adagiarsi sugli allori, tutte le partite sono difficili ed il terzo posto è l’obiettivo minimo che ci si aspetta da questa squadra, come lo stesso Spalletti ricorda ai suoi giocatori.

Fonte: a cura di Federico Falvo

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom