Inside the match

Roma-Porto - precedenti, statistiche e curiosità

condividi su facebook condividi su twitter 22-08-2016

| | Commenti →
Roma-Porto - precedenti, statistiche e curiosità

Dopo il poker rifilato in campionato all’Udinese, la Roma è pronta a tornare all’Olimpico per il ritorno del preliminare di Champions League contro il Porto. All’andata il match finì 1-1, con i giallorossi che domani sera vorranno imporre il proprio gioco per guadagnare i gironi del maggior torneo europeo per club. Recuperato Manolas, al suo fianco vi è il dubbio tra Juan Jesus e Fazio. In caso venga scelto il primo come centrale di difesa si rivedrà Emerson Palmieri sulla corsia sinistra; o lo stesso Juan Jesus a sinistra con Fazio centrale insieme al greco. Sicuro del posto il neo acquisto Bruno Peres, con Florenzi ancora out. Dubbi su Paredes, con il centrocampo e l’attacco che saranno gli stessi visti ad Oporto.
Vittoriosi in campionato contro l’Estoril, i portoghesi sono già in viaggio per Roma dove in serata effettueranno la rifinitura allo stadio Olimpico. Presente il centrocampista Evandro, che ha recuperato ed è stato convocato per la sfida di domani.

I PRECEDENTI – All’Olimpico vi è solo un precedente tra Roma e Porto, verificatosi durante la “Coppa delle Coppe” di stagione 1981/1982. In quell’occasione la gara finì a reti bianche (0-0), con la Roma che colpì due traverse con Pruzzo.
Contro le squadre portoghesi la Roma ha giocato 13 volte; collezionando 5 vittorie, 5 pareggi e 3 sconfitte. Diverso il bottino del Porto, che in 27 partite contro squadre italiane ha perso 11 volte, pareggiandone 9 e vincendone 7.
Contro il tecnico Nuno Espírito Santo vi è solo un precedente che risale alla sfida d’andata, terminata 1-1. Sono invece 5 i precedenti tra Spalletti ed il Porto, con il tecnico giallorosso che non ha mai perso, raccogliendo due vittorie e tre pareggi.

LE STATISTICHE – La Roma domani sera ha la possibilità di essere la prima squadra italiana a passare il preliminare di Champions League dal 2010 ad oggi. Scorsa stagione il cammino europeo dei giallorossi si fermò contro il Real Madrid (poi campione del torneo) negli ottavi di finale.
Negativo, invece, lo score del Porto in Europa, con la vittoria che manca da ben cinque partite.

Sia la Roma che il Porto sono reduci da una vittoria in campionato, con entrambi gli allenatori che vogliono il massimo dai loro giocatori per centrare la qualificazione. La Roma, con problemi in difesa legati alla squalifica di Vermaelen, è quasi in emergenza; anche se centrocampo ed attacco saranno gli stessi visti all’andata. Domani sera, dopo il pareggio dell’andata, assisteremo quasi sicuramente ad una partita avvincente dove entrambe le squadre daranno il massimo per centrare l’obiettivo finale.

Fonte: a cura di Federico Falvo

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom