Inside the match

Viktoria Plzen-Roma - precedenti, statistiche e curiosità

condividi su facebook condividi su twitter 14-09-2016

| | Commenti →
Viktoria Plzen-Roma - precedenti, statistiche e curiosità

Giovedì la Roma farà il suo esordio in Europa League contro il Viktoria Plzen, squadra della Repubblica Ceca.
I giallorossi sono approdati in Europa League dopo la sconfitta contro il Porto nell’ultimo turno preliminare di Champions League. In campionato, dopo la vittoria di domenica contro la Sampdoria, i ragazzi di Spalletti sono saliti al secondo posto a pari merito con il Napoli e a due lunghezze dalla Juventus. Ma al momento il pensiero della Roma è tutto per la partita di giovedì, con Strootman che suona la carica augurandosi una vittoria alla prima uscita stagionale in Europa League. Intanto continuano il recupero gli infortunati Mario Rui, Rudiger e Nura. Dubbi sulle condizioni di Vermaelen che domenica non è stato convocato contro la Sampdoria. Sicuri assenti De Rossi e Palmieri, squalificati per via dei cartellini rossi subiti ricevuti contro il Porto.
Il Viktoria Plzen, come la Roma, è approdata in Europa League dopo la sconfitta nel primo turno dei preliminari di Champions League contro il Ludogorets. Il club ceco, dopo svariate stagione altalenanti tra prima e seconda divisione, ha accresciuto il proprio livello arrivando ai vertici del calcio ceco. Nel 2004 ha preso il via la rinascita del club, che nel 2009/2010 ha vinto il suo primo trofeo nazionale (Coppa Nazionale). L’anno successivo arriverà la prima vittoria del campionato (seguita dai successi del 2012/2013, 2014/2015 e 2015/2016)) e la qualificazione ai gironi di Champions League. Tra i giocatori più noti vi è il difensore Limbersky, che militò nel Modena e nel Tottenham. Unico assente per i cechi il difensore Cisovsky, colpito da un’infezione virale.

I PRECEDENTI – Tra Roma e Viktoria Plzen non esistono precedenti, con la sfida di domenica che sarà un inedito assoluto.

LE STATISTICHE – La Roma manca dall’Europa League dalla stagione 2014/2015, quando si qualificò come terza nel girone di Champions League ed entrò nel torneo a partire dai sedicesimi di finale. La prima sfida vide i giallorossi affrontare il Feeyenord, che fu battuto con un risultato complessivo di 3-2. Negli ottavi di finale il sorteggio contrappose Roma e Fiorentina, con i viola che passarono il turno vincendo 3-0 all’Olimpico dopo il pareggio per 1-1 al Franchi.
Il Viktoria Plzen, eliminato ai preliminari di Champions League dal Ludogorets, parteciperà per la seconda volta in tre stagioni all’Europa League. Scorsa stagione i ragazzi di mister Pivarnik furono eliminati al girone chiudendo terzi dietro Rapid Vienna e Villareal. Tre stagioni fa, invece, arrivarono fino ai quarti dopo aver battuto lo Shakhtar Doenetsk e vendendo poi eliminati dal Lione. In campionato il Viktoria Plzen è quarto con 13 punti, a tre punti dal primo posto e frutto di 4 vittorie, un pareggio ed una sconfitta.

Giovedì la Roma sarà chiamata a cominciare il proprio cammino con i tre punti, in un girone dove i giallorossi non dovrebbero avere difficoltà a dire la loro e qualificarsi senza troppi problemi. Spalletti sicuramente vorrà onorare il torneo e giocarlo al massimo delle proprie possibilità, anche per far prendere maggior confidenza ai giallorossi con l’Europa e con la tensione che deriva da questi match. Poiché per crescere come squadra non servono solo i giocatori tecnici o decisivi, ma anche e soprattutto una mentalità vincente, che un torneo come l’Europa League potrebbe far accrescere in chi, come la Roma, in Europa non ha una grandissima tradizione.

Fonte: a cura di Federico Falvo

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom