Pasquino

La voce di Pasquino - Il dramma dei papà separati

condividi su facebook condividi su twitter 26-03-2015

| | Commenti →
La voce di Pasquino - Il dramma dei papà separati

La Vita del Papa' Separato


Uno dei peggiori mali di questo tempo e' senza dubbio il male di vivere che attanaglia i Papa' Separati.
Il Papa' Separato e' un uomo davvero solo ed una volta fuori dalla sua famiglia/casa ad avvenuta separazione, diventa come una foglia d'autunno in balia della tempesta. Ricominciare tutto daccapo, trovare un posto dove vivere, subire angherie e soprusi, sopravvivere sempre in guerra, avere lontani i figli sono solo alcune delle sfide e dei dolori che la vita da li' in poi gli riservera'. 
Se poi a queste tribolazioni aggiungessimo, come accade a molti anche la perdita del lavoro e le immense difficolta' economiche per riuscire a dare ogni mese gli alimenti per i figli, sarebbe presto fatto il triste quadro di un uomo alla totale deriva di Se stesso e della sua dispersa vita. 
Ho visto Padri fare salti mortali ed umiliarsi pur di riuscire a dare i soldi necessari per far crescere i propri figli, ho visto Padri mangiare in Caritas e dormire in automobile, non potendosi permettere ne' una cena ne' una casa propria.
Senza un cazzo di lavoro, smarrito il proprio, senza riuscire a ritrovarne uno.
Dimenticati da tutto e da tutti, mai tutelati dalla legge, mai aiutati dallo Stato, questi uomini sono come Angeli sbandati nel kaos cittadino, disconosciuti dalle persone, arrancanti e soli, con un unico scopo giornaliero: sopravvivere senza un lavoro e trovare comunque il pane in ogni modo per i propri amati figli.
Mi vengono da piangere lacrime di Oceano scuro, pensando a questa categoria di persone.
Tanto.
Alcuni emigrano per lavorare in altri Paesi ( vero amico mio? ) e da li" mandano i soldi per i figli, senza nemmeno poi poterli vedere i figli.
Come se vedere il sangue del sangue fosse una concessione Divina di alcune Donne ricattatrici e non una bellezza justizia amore terreno.
Altri ancora i figli li vedono col contagocce anche se vivono ad 1 km di distanza poiche' un Giudice che tutela sempre il gentil sesso glieli nega, non si sa' per quale mistero gaudioso.
Chiudo qui l'articolo. 
Scusatemi. 
Nessuno conosce e puo' capire l'Odissea che e' stata riservata loro, la croce di Cristo che porteranno a vita.
Senza essere Cristo ma solo uomini normali.
Eroi normali.
Ps: questo post non e' contro le donne madri separate, perlomeno non verso quelle che con altrettanto sacrificio ed amore, tra mille uragani, crescono con coraggio i propri figli.
Onore e Amore a loro, per loro. 
Le altre..
Beh, le altre per me non sono degne di essere chiamate donne.

 

Pasquino del popolo Sovrano 

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom