Romaeconomy

AS Roma, ok dell'Assemblea all'incremento dei consiglieri: arriva Alba Victoria Tull

condividi su facebook condividi su twitter 10-01-2017

| | Commenti →
AS Roma, ok dell'Assemblea all'incremento dei consiglieri: arriva Alba Victoria Tull

L’Assemblea ordinaria degli Azionisti ha deliberato l’ingresso nel board del club di piazzale Dino Viola di Alba Victoria Tull, che resterà in carica sino alla naturale scadenza dell'attuale Consiglio

TELEBORSA.IT - GABRIELE NOBILE - L’Assemblea ordinaria degli Azionisti di A.S. Roma S.p.A. che si è tenuta oggi nel primo pomeriggio a Trigoria, come da ordine del giorno che prevedeva l’incremento dei consiglieri da tredici a quattordici membri, ha deliberato l’ingresso nel board del club di piazzale Dino Viola, di Alba Victoria Tull che resterà in carica sino alla naturale scadenza dell'attuale Consiglio, ovvero sino all'Assemblea che approverà il bilancio dell'esercizio che si chiuderà il 30 giugno 2017. 

Nel curriculum (in inglese) presentato all'assemblea, la Tull viene descritta come un’artista importante che spazia dalla fotografia alle prove di regia, una professionista, "che si è affermata lavorando con alcune delle personalità più rappresentative del nostro tempo”, ed una certa vicinanza con Obama e la first lady Michelle per via di un evento dove la Tull, come fotografa ufficiale, direttamente alla Casa Bianca ha proiettato il film '42', che racconta la storia del primo afroamericano a giocare nella Major league di baseball. 

Dopo l’ingresso lo scorso anno della famosa calciatrice Mia Hamm, il Cda di AS Roma si arricchisce di un’altra personalità femminile famosa negli States, come sottolinea il Ceo Umberto Gandini: “Il curriculum professionale della signora Tull non menziona che la famiglia è azionista dei Pittsburgh Steelers, c’è una conoscenza del mondo sportivo, è una squadra sportiva di altissimo livello nella NFL”. Il Direttore Generale Mauro Baldissoni, invece, entra nel merito delle “quote rosa” del board giallorosso, specificando che: “La Roma è una società quotata, si cerca di rispettare tutte le linee guide del regolamento delle quotate in Borsa. C’è la necessità di avere un numero di consiglieri sufficiente e consistente, in ambito di questo numero va rispettata la parità di genere e quindi c’è la necessità di aumentare i consiglieri”.

Fonte: TELEBORSA.IT - GABRIELE NOBILE

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom