Romaeconomy

Forbes aggiorna la sua Top-20 del calcio - La Roma sale al 18° posto con un valore di 508 milioni di dollari

condividi su facebook condividi su twitter 12-05-2016

| | Commenti →
Forbes aggiorna la sua Top-20 del calcio - La Roma sale al 18° posto con un valore di 508 milioni di dollari

Come ogni anno a maggio, Forbes aggiorna la sua speciale classifica dei club di calcio, ed il sito specializzato tifosobilanciato.it analizza i flussi che arrivano dal noto magazine americano; 

La metodologia usata non è mai stata completamente svelata e quindi in un certo senso potrebbe essere un dato che si presta a delle scommesse, come quelle che si possono ottenere sfruttando Unibet Codice Bonus ora da mobile. Detto questo, trattandosi di un lavoro che proviene da una fonte comunque affidabile e considerando che esiste una storicità dei dati, anche questa classifica di Forbes ha nel tempo acquisito la sua valenza. In ogni caso sembra che il criterio utilizzato tenga conto di varie grandezze, fra le quali il fatturato, del risultato sportivo e, in buona parte, il valore intrinseco del brand di ciascun club sul mercato

La testa della classifica è saldamente in mano a Real Madrid e Barcelona che hanno ulteriormente aumentato il loro distacco dalle inseguitrici: nel corso di un anno il Real ha visto crescere il proprio valore di circa $390 mln, il Barcelona di $400 mln; la terza classificata, il Manchester United, non è andata oltre i $220 mln, mentre il Bayern Munich ha fatto un balzo di circa $300 mln.

Come si può vedere dal grafico, sono altre le squadre che guidano la crescita: su tutte l’Arsenal, che ha fatto registrare una aumento di valore di $700 mln, pari a circa un +54% rispetto allo scorso anno, ma non scherzano neppure Liverpool ($568 mln di crescita, +57,8%) e Manchester City ($540 di crescita, + 57,8%).

In casa nostra la Juventus – prima delle italiane – si posiziona solo al nono posto, lo stesso dello scorso anno, ma con una significativa crescita di valore: passa infatti da $837 mln a $1.310 mln pari ad un cincremento del 56,5% che, per inciso, è il quarto migliore del campione osservato. Più indietro Milan e Inter (rispettivamente a $825 mln e $559 mln) mentre ritorna in scena la Roma che con i suoi $508 mln di valore stimato si piazza al diciottesimo posto, dopo essere stata assente dalla classifica negli ultimi anni. Chiude il Napoli, a $396 mln, che prosegue la sua lenta ma inesorabile crescita di valore.

Se il dominio delle due spagnole è indiscusso, spetta però alla Premier League lo scettro: sono ben 8 le squadre presenti anche nel 2016,  per un valore complessivo stimato in circa 12,4 miliardi di dollari. La competizione inglese rappresenta così il 43% del campione, con una crescita del 32,1% sull’anno precedente (battuta solo dall’Italia, in termini percentuali, ma grazie all’aggiunta di una squadra al campione).

Il dato è interessante anche osservando il valore medio delle squadre: se un’occhiata alle due tabelle consente di capire subito che la Spagna ha pochi rappresentanti (3, nello specifico) si vede chiaramente la crescita sostanziale di valore della Premier League che, a parità di squadre presenti, è passata da una media di $1.175 mln del 2015 ai $1.553 mln del 2015.

Fonte: tifosobilanciato.it - Forbes

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom