Scout Inside

Kung Fu Pazdan occhi di ghiaccio: il "The wall" polacco che può fare gola alla Roma (Video)

condividi su facebook condividi su twitter 01-07-2016

| | Commenti →
Kung Fu Pazdan occhi di ghiaccio: il

Una faccia da persona comune, semplice. Calvo e con due occhi azzurri, gelidi, che certificano la sua provenienza dall'Est Europa. Michal Pazdan è stato il muro difensivo della Polonia all'Europeo, la più bella e solida dopo la golden age degli anni '80. Pazdan non è stato solo uno dei centrali della Polonia, ma è stato uno dei simboli della Nazionale, capace di attirare le attenzioni mediatiche della stampa polacca e non solo.

AD UN PASSO DAL SOGNO - La Nazionale polacca, tifata per l'occasione dall'attore Russel Crowe (che l'ha definita "una banda di diseredati, che però si sente una squadra vera") si è fermata ad un passo dalla semifinale, sconfitta ai rigori dal Portogallo, ma la partita di Pazdan è stata positiva, così come di tutta la difesa biancorossa, tale da bloccare Cristiano Ronaldo e compagni. Due soli errori commessi, entrambi sul fuoriclasse del Real: una spinta che poteva portare ad un fallo da rigore e una disattenzione su un traversone in area. Per il resto una prestazione impeccabile.

RONALDO CHI? - Michal Pazdan, soprannominato da tutti Kung Fu Pazdan per le sue entrate rudi ma efficaci, è un classe '87. Difensore centrale, ambidestro, è nel giro della Nazionale dal 2008,anche se ha all'attivo solamente 22 presenze. Una intera carriera vissuta nella Polish League, dove dal 2015 gioca nel Legia Varsavia. 181 cm di altezza, una statura non esagerata per un centrale difensivo. E' un giocatore solido, che in coppia con Kamil Glik ha dato il meglio di sé in questo Europeo. Non a caso, la formazione polacca ha subito solamente due reti prima di uscire dalla competizione (l'eurogol di Shaqiri e la sigla del giovane Renato Sanches). Pazdan è molto bravo negli interventi in tackle e negli anticipi. Predilige una marcatura a uomo, con l'intento di bloccare l'attaccante di riferimento, coadiuvato dall'altro difensore centrale in supporto. Così è stato neutralizzata vossignoria Cristiano Ronaldo, che nei 120 minuti prima dei rigori galeotti la palla non l'ha vista per niente. E' proprio questa la caratteristica di Pazdan: aggredire immediatamente l'attaccante che si trova davanti, asfissiarlo, impedirgli di girarsi con gli occhi in direzione della porta, usando anche le maniere cattive se serve. Ha un ottimo senso della posizione ed un buon colpo di testa, oltre ad una spiccata capacità di coordinarsi con la manovra dell'intero reparto arretrato.

IDOLO DEL WEB - Pazdan è anche l'idolo dei tifosi e dei compagni, che a lui ormai si sono affezionati. I tanti video e immagini spiritose su di lui che girano sul web ne sono la prova. Il suo amico e calciatore Artur Jedrzejczyk dice che i compagni lo prendono in giro per la sua calvizie evidente, ma tutti in squadra lo rispettano e lo stimano, così come il ct Nawalka, che probabilmente senza di lui non avrebbe ricevuto così tanti complimenti dopo aver fermato la Germania.

MERCATO - A quasi 29 anni è arrivato il momento giusto per lasciare il campionato polacco e testarsi in tornei di livello più alto. Pazdan ha le qualità per giocare nei più blasonati campionati europei. E' un difensore che può fare molto comodo alla Roma. Un rinforzo che infoltirebbe la rosa difensiva di Spalletti, che sarà orfana di Rudiger per molti mesi e vedrà la partenza in prestito di Castan destinazione Sampdoria. Pazdan potrebbe essere la prima riserva alla coppia di titolari giallorossa, se non addirittura guida della retroguardia in pectore fino alla guarigione del centrale tedesco. Il costo? Parecchio basso per le sue qualità. Ecco perché Walter Sabatini potrebbe essere invogliato a farlo suo. Per 5 milioni di euro circa, Pazdan può trasferirsi senza problemi a Trigoria. Qualcosa comunque ci dice che Kung Fu Pazdan non rimarrà a giocare nel campionato polacco il prossimo anno...

Fonte: EDUARDO BARONE - INSIDEROMA

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom