Social Football

Le società di calcio ed i rapporti con la "Fan Base"

condividi su facebook condividi su twitter 19-07-2013

| | Commenti →
Le società di calcio ed i rapporti con la

(SBM) Articolo di: Alessia Cocco
La comunicazione è fondamentale nel mondo attuale e le Società di calcio non fanno eccezione. Un club professionistico si relaziona con molteplici destinatari: istituzioni, aziende, tifosi, mass-media e, solitamente, si dà maggiore importanza a questi ultimi.

Le relazioni con i mass-media sono infatti oggetto di un’attenta programmazione: ogni servizio che compare sui giornali, sui siti Internet, sulle radio o in televisione può essere considerato una forma di pubblicità gratuita in quanto contribuisce allo sviluppo del brand, con un ritorno in termini di ricavi di merchandising, sponsorizzazioni e diritti televisivi.

A tale scopo ogni società sportiva è dotata di un Ufficio Stampa, il cui compito è proprio quello di creare, mantenere e potenziare i rapporti con tutti gli organi di informazione per ottenere consenso e simpatia.

I Club però non si rendono conto che la loro sopravvivenza dipende quasi esclusivamente dai tifosi: sono infatti i tifosi che pagano i biglietti per lo stadio, che sottoscrivono gli abbonamenti con le pay-tv, che comprano le magliette e tutti gli altri articoli di merchandising, che leggono le riviste ufficiali, insomma, che incidono sul bilancio societario.

In un periodo di profonda crisi del mondo del pallone, è necessaria un po' di autocritica da parte delle Società di calcio. 

Iniziare ad occuparsi anche dei propri tifosi dovrebbe essere il primo passo da fare.

I tifosi amano le società e pagano per:

Merchandising

  • le maglie ufficiali hanno prezzi che variano dai 59 € ai 135 €

Biglietti stadio

  • Il prezzo medio per le partite di Serie A è di € 18,80 (+ 11,2% negli ultimi 5 anni)

Pay TV

Sky:

  • "Pacchetto Calcio" (tutta la Serie A, l'Europa League, alcune partite internazionali)  € 34 /mese
  • Ma se la tua squadra gioca la Champions League, devi aggiungere il "Pacchetto Sport", pe un totale di € 52 / mese

Mediaset Premium:

  • "Pacchetto calcio": tutta la Serie A, la Champions League, l'Europa League € 24 / mese (ma bisogna sottoscrivere un contratto annuale)

Pay per view

  • Sky:  non più disponibile
  • Mediaset Premium: € 9 a partita (+80 % negli ultimi 7 anni)

Riviste ufficiali

Ogni società ha una rivista ufficiale (mensile) venduta ad un prezzo medio di € 3

Ma le società amano i tifosi? Quest'ultimi ottengono:

Merchandising

  • Prezzo medio delle maglie ufficiali più alto d'Europa (€ 75,10, più del 150% di un giorno di paga medio)
  • La maglia da trasferta e la terza maglia sono spesso in colori e fantasie strane.
  • Cambiamenti annuali

 

Biglietti stadio

  • Aumento prezzi (+ 11,2% negli ultimi 5 anni)
  • Stadi vecchi e scomodi (63 anni è l'età media degli impianti)
  • Orari assurdi delle partite, scomodi soprattutto per lavoratori e famiglie (per es., partite infrasettimanali o la
  • sera in inverno)
  • Violenza
  • Tessera del tifoso

 

Pay TV

Sky:

  • Aumento dei prezzi, in parte dovuto all'Iva, passata dal 10% al 20%
  • Necessità di sottoscrivere due 'pacchetti' se vuoi seguire tutte le partite nazionali ed internazionali della tua squadra (se gioca in Champions League - 'pacchetto calcio' + 'pacchetto sport', per un totale di € 52 / mese)

Mediaset Premium:

  • Aumento dei prezzi
  • Necessità di sottoscrivere un contratto annuale

 

Pay per view

  • Disponibile solo sul digitale terrestre
  • Aumento dei prezzi (+80%negli ultimi 7 anni)

Esperimento

Un/a tifoso/a scrive una lettera ad una Società di calcio chiedendo una cartolina autografata della squadra o di un singolo giocatore Come si comporterà la Società? Sono necessari solo pochi minuti per rispondere al/la tifoso/a ed accontentarlo/la

Sono state inviate le lettere tutte insieme ai club della Serie A, Dopo un mese ecco i risultati:

Conclusioni:

Le Società di calcio vivono grazie ai tifosi, i cui soldi sono necessari per pagare/acquistare i giocatori e per coprire (quasi) tutti gli altri costi.

Ma le Società non sembrano rendersi conto dell'importanza di mettere i tifosi al centro della loro attenzione. E' un grosso errore, che le Società italiane stanno già pagando: la maggiore percentuale delle entrate deriva dai diritti televisivi, mentre i ricavi da sponsor e merchandising sono tra i più bassi d’Europa.

Il Milan è il Club "più europeo" e non è un caso che sia stata la Società a rispondere per prima all'esperimento.

Primo passo da fare

Con un investimento minimo (circa € 50.000 / anno, cioè con un aumento dei costi medi dello 0,05%) si può dedicare una persona al rapporto con i tifosi e far fronte a circa 10.000 richieste all'anno (informazioni, autografi, cartoline...)

 

www.sportbusinessmanagement.it

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom