Teste di Calcio

Roma, la difesa è una groviera. E Doumbia purga ancora

condividi su facebook condividi su twitter 23-10-2015

| | Commenti →
Roma, la difesa è una groviera. E Doumbia purga ancora

TESTE DI CALCIO - Avviso ai naviganti: tutto quello che è scritto qui è frutto dell'incoscienza di una rubrica priva di freni inibitori. Non prendere il tutto troppo seriamente (e, perchè no, distendi la bocca in un sorriso).

Non chiamatela Zemanlandia, ma Garcialandia. Il rocambolesco 4-4 contro il Leverkusen si aggiunge alla lista dei risultati "pazzi" di questo inizio di stagione giallorosso. La Roma segna e fa segnare molto. E' questo quello che viene confermato dall'ultimo match di Champions League.

TITANIC - Tutto nasce dal braccio galeotto di Torosidis. L'oplita greco dalla vistosa piazza dietro la testa che sembra un'agorà, commette l'ingenuità che costa il rigore dell'1-0. I crucchi si fanno beffe di noi e il messicano Hernandez, detto il pisellino (il significato del Chicarito), risvegliato come uno zombie dal proprio sepolcro calcistico ci segna due reti. Poi la Roma sale in cattedra. I professori De Rossi, che insegna ai mangia-crauti come tirare fuori la grinta (o per meglio dire quegli attributi fisici che differenziano alcuni uomini dal resto e dal gentil sesso), e Pjanic, che impartisce un po' di lezioni di geometria, tra assist e punizioni al bacio. Il finale di partita è però tragico. La Roma si fa rimontare i due gol di vantaggio, imbarca più imbucate che acqua il Titanic e rischia persino di perdere con un tiro di un soffio al lato del solito pisellino messicano.  

MONITO COATTO - Una rimonta che servirà da lezione. "Siete pregati di non ripetere lo stesso finale a Firenze domenica prossima" ha ammonito gentilmente Rudi Garcia ai suoi uomini, con la stessa calma di un camionista bloccato per ore sul raccordo. Insomma, proprio dei francesismi non saranno usciti dal confronto in spogliatoio dopo la partita. Domenica però la Roma si gioca il primo posto contro la Fiorentina. Non c'è tempo per scherzare quindi. Il dovere è quello innanzitutto di sistemare la difesa, più bucata di una groviera. Anche perché da avversaria ci sarà la Viola capolista che contro l'Inter a San Siro oltre ai quattro gol ha preso a pallonate pure la Madunina. Occhio quindi a bomber Kalinic, punta croata dall'ottimo score quest'anno, anche se ultimamente basterebbe pure la nonna di Florenzi a creare scompiglio nella retroguardia giallorossa.

(Nella foto: Nonna Florenzi è letteralmente in lascrime nel vedere la fragile difesa giallorossa) 

DOUMBIA PURGA - Destano incredibile seguito le ultime avventure di Seydou Doumbia. Il centravanti più simpatico del mondo sta segnando una pioggia di gol sia nel campionato russo che in Champions. L'ultima vittima purgata è stata il Manchester United. Sta facendo così male alle difese avversarie che qualcuno ha rievocato l'era Urss delle grandi purghe. Davvero affascinante l'evoluzione di questa creatura del gol, prima Mr Hyde alla Roma, con la tenuta fisica di Galeazzi dopo il pranzo di ferragosto, poi Dr Jekyll dalla esplosione così trasbordante da duellare con Cristiano Ronaldo per diventare il capocannoniere di Champions.

(Nella foto: Doumbia si fa beffe della Roma)

Fonte: Eduardo Barone per InsideRoma

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom