Giocatore

13

Bruno Peres
Da Silva Peres

Biografia

Caratteristiche tecniche

È un terzino destro che può ricoprire indifferentemente la posizione di terzino in una difesa a quattro oppure di tornante in un centrocampo a cinque, grazie alle notevoli doti fisiche che gli permettono di coprire l'intera fascia senza problemi. Talvolta da Luciano Spalletti è stato utilizzato anche come esterno offensivo. Ha le caratteristiche tipiche del laterale brasiliano: fortissimo in fase di spinta e nell'uno contro uno, salta l'uomo con discreta facilità e sa mettere in area palloni interessanti grazie ad una buona visione di gioco. È dunque abile nel servire assist ai compagni mentre in fase difensiva è da rivedere. È dotato anche di una buona conclusione dalla distanza mentre pecca in continuità e in concentrazione.[2]

Carriera

Club

Gli inizi in Brasile

Ha iniziato la sua carriera di calciatore professionista nell'Audax nel 2010 con cui ha ottenuto 26 presenze e 2 gol. Nel corso della stessa stagione, viene prestato al Clube Atlético Bragantino. Chiude la sua esperienza con il club paulista con 6 presenze e una rete.

Nel 2011 viene nuovamente prestato dall'Audax, questa volta al Guarani. Gioca 16 partite in Série B e 17 nel Campeonato Paulista.

Il 5 luglio 2012, passa in prestito al Santos e debutta 3 giorni dopo contro il Grêmio. Il 29 luglio realizza il suo primo gol con la maglia dei Peixe, nella gara contro il Ponte Preta. Chiude la sua prima stagione con 27 presenze e 2 reti. Il 15 gennaio 2013, Peres viene acquistato definitivamente dal Santos. Dopo l'arrivo di Cicinho perde il posto da titolare e gioca solo 10 partite nell'arco della stagione, realizzando una rete. In totale con il Santos ha giocato 67 partite segnando 4 gol.

Torino

Il 1º settembre 2014 viene ingaggiato dal Torino per 2,2 milioni di euro.[3] Fa il suo esordio il 21 settembre 2014 contro l'Hellas Verona subentrando al posto di Cristian Molinaro, partita terminata 1 a 0 per gli scaligeri.[4] Il 30 novembre arriva il suo primo gol in Serie A, quando, dopo un "coast to coast" deposita il pallone in rete ponendo il risultato momentaneo sull'1-1 contro la Juventus.[5]. Alla 21esima giornata, il primo Febbraio 2015, nella gara casalinga contro la Sampdoria, sigla il gol del definitivo 5-1 in favore dei granata, con un tiro di destro "ad incrociare", su assist del compagno Marco Benassi. Alla 33esima giornata, il 29 aprile 2015, nella gara in trasferta contro il Palermo, apre le marcature al 13' con un tiro di destro, su assist di Fabio Quagliarella (l'incontro terminerà poi 2-2). Conclude la stagione con 3 gol e 2 assist in 34 presenze, contribuendo in modo determinante all'ottima stagione del Toro, che chiuderà al nono posto; si rivela uno dei migliori terzini del campionato, grazie alle sue doti tecniche e atletiche.

Il 26 novembre 2015 rinnova il proprio contratto con il club fino al 2020 con ingaggio raddoppiato a 800.000 euro.[6][7] Conclude la sua seconda stagione in maglia granata con 31 presenze (33 complessive) e 3 gol in campionato.

Roma

Il 16 agosto 2016 viene ufficializzato il trasferimento del giocatore alla Roma in prestito per 1 milione di euro con obbligo di riscatto, condizionato al verificarsi di determinate situazioni sportive fissato a 12,5 milioni di euro più bonus, fino ad un massimo di ulteriori 1,5 milioni di euro.[8] Il Torino mantiene una percentuale sulla futura vendita. Esordisce con la maglia giallorossa il 20 agosto 2016 nel match contro l'Udinese, vinto dai giallorossi per 4-0. Segna il suo primo gol in giallorosso contro la Sampdoria il 29 Gennaio 2017 al 5' minuto del primo tempo, rete resa inutile dalla vittoria dei giocatori genovesi per 3 a 2.

fonte wikipedia.org

INSIDEROMA è una testata giornalistica on line di carattere sportivo/informativo/quotidiano con Autorizzazione del Tribunale di TIVOLI n. 182/13 del 05/02/2013
Insideroma.com - ©copyright 2016 | P.I. 1077625100 | Informativa sui Cookie | powered by Damicom S.r.l.
chiudi popup Damicom