Breaking News

Actual, Leonardo Bocci: "Kluivert mi piace da morire. Lo stadio sarebbe importante per la città in generale" (Video)

condividi su facebook condividi su twitter Di: Andrea Foti 19-07-2018 - Ore 22:02

|
Actual, Leonardo Bocci:

INSIDEROMA.COM - ANDREA FOTI - Andrea Foti ha intervistato in esclusiva per Insideroma.com, Leonardo Bocci degli Actual. Conosciamo quest'oggi, in maniera più personale, i segreti di uno dei nuovi fenomeni del web sia in termini di fede giallorossa che di web star.

Ciao Leonardo. Come stai?

“Bene bene dai! Ora che è terminato il campionato sono meno stressato”.

La lotta Champions è durata tanto…

È durata tanto ed è andata bene fortunatamente. Peccato per il sogno Champions sfumato col Liverpool, però dai alla fine in generale è andata bene”.

La Roma è stata la sorpresa più bella, insieme al Liverpool, che non arrivavano da 10 anni in una semifinale di Champions League.

“Si, è stata una bella soddisfazione, vediamo il prossimo anno come andrà…”.

Com’è nata questa passione per le “web series”?

“Guarda con Lorenzo ci siamo conosciuti in una scuola di recitazione nove anni fa, volevamo fare gli attori, poi tante porte chiuse, e molte altre cose che non andavano ci hanno fatto venire l’idea di buttarci sul web con “Serie Romanista”, e poi con “ACTUAL”. Grazie al format Roma nord Roma sud abbiamo raggiunto un bel po’ di popolarità. Per fortuna ci siamo messi in gioco ed è andata bene”.

Come mai proprio il nome “ACTUAL”? perché questa scelta?

“ACTUAL” perché all’inizio facevamo video parodie riprendendo l’attualità. Siamo partiti da Romanzo Capitale (parodia della serie “Romanzo Criminale”), poi successivamente siamo passati a qualcosa di più commerciale per poi soffermarci col il format su Roma che è andato parecchio!”.

Dal web al grande schermo? Ci avete mai pensato?

“Si magari sarebbe un bel salto ma adesso non ci rischiamo perché è un po' troppo rischioso. Per adesso stiamo bene sul web”.

Da quanto tempo ti conosci con Lorenzo?

“Noi come già detto prima ci conosciamo da 9 anni, e siamo diventati amici in questa scuola di recitazione. Abbiamo un bellissimo rapporto e collaboriamo da 6 anni. Speriamo possa continuare così”.

È uscito il vostro primo libro “Noi lei e Roma” il 22 maggio. Il web è invaso da foto e hashtag per complimentarsi con voi. Com’è nata l’idea? Di cosa parla?

“L’idea è nata per caso. Avevamo questo format Roma nord-Roma sud, e conoscevamo questa persona che stava in contatto con Rizzoli, e ci hanno chiesto di fare questo libro. Alla fine abbiamo creato questa storia che racchiude un po' tutta Roma. Una storia di amicizia e d’amore tra tre amici, in cui uno di questi si fidanza e allontanandosi distrugge un po' il gruppo come a volte succede realmente tra amici. E Il collante poi tra me e Lorenzo non c’è più dato che il ragazzo che si è fidanzato ci teneva uniti essendo noi due alla fine un po' diversi. Poi ci sono varie avventure tra le due parti Roma. E chissà cosa succederà… questo lo lascio scoprire a voi e ai lettori”.

Domanda sul personale… Dov’è più facile rimorchiare? Roma Nord o Roma Sud? Factory o Room 26?

“Guarda dalla regia mi suggeriscono Roma Sud (ride ndr.). Essendo di Roma Sud passo tanto tempo a Roma Nord. Sono un po' un clandestino. Per me adesso ti dico che è più facile rimorchiare a Roma Nord, però poi dipende dai, le donne sono difficili di loro”.

Parliamo adesso anche di un’altra tua grande passione. La Roma. Cosa serve per raggiungere un risultato come lo scudetto o un trofeo? Oggi sono 10 anni che la Roma non vince niente e non alza una coppa (24 maggio 2008).

“Se non si comprano giocatori molto forti, dei campioni appunto, come avvenne nel 2001, dove arrivarono Montella, Batistuta, Samuel, Emerson e tutti quei giocatori li che erano fenomeni, hai più possibilità di vincere. Non è detto che con i grandi giocatori vinci per forza però hai delle possibilità in più. È ovvio che se si scommette sempre su giocatori non affermati si possa avere qualche delusione. Però quest’anno con la semifinale di Champions ci siamo riusciti anche se poi alla fine anche quest’anno non abbiamo alzato niente”.

Brucia anche l’eliminazione col Torino in Coppa Italia. Come te la spieghi?

“Purtroppo il carattere la Roma l’ha trovato dopo. Ora la squadra è più consapevole delle proprie potenzialità. Quindi penso che con il prossimo anno ci si possa togliere tante altre soddisfazioni”.

Diciamo che forse è anche l’ambiente che carica troppo la squadra e gli mette troppe responsabilità addosso.

“Non darei sempre la colpa all’ambiente. Guardiamo Napoli per esempio”.

Quindi per te le radio e i giornali non influiscono?

“Ma quello c’è un po' ovunque, siamo noi che non lo sappiamo, anche in Spagna in Inghilterra i media e i tifosi ti massacrano se non vai bene. Però Di Francesco ha dei grandi meriti perché ha trasmesso grande carattere alla squadra”.

Immaginati procuratore sportivo. Dai un consiglio al Ds Monchi per il mercato.

“Belotti, Kluivert, e Berardi. Mi piacciono da morire”.

Situazione Stadio. Pensate possa portare benefici alla città oltre che in termini di soldi per le casse giallorosse che per l’intera comunità.

“Secondo me è molto importante per tutta la città in generale. Perché poi vai a creare economia. Deve essere fatto tutto con criterio. Anche perché ovunque ti giri vedi la città che cade lentamente a pezzi, un degrado imperdonabile. Ma non voglio parlare qui di politica”.

Come sei diventato romanista?

“Per la mia famiglia. In casa siamo tutti giallorossi da sempre”.

Vai spesso allo stadio?

“Ero anche abbonato in Curva Sud gli anni passati, ora con il lavoro un po' meno”.

Fonte: INSIDEROMA.COM - ANDREA FOTI

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

INSIDEROMA è una testata giornalistica on line di carattere sportivo/informativo/quotidiano con Autorizzazione del Tribunale di TIVOLI n. 182/13 del 05/02/2013
Insideroma.com - ©copyright 2016 | P.I. 1077625100 | Informativa sui Cookie | powered by Damicom S.r.l.
chiudi popup Damicom