Breaking News

Balbo: "I tifosi hanno ragione a protestare per la divisione della curva. Alla Roma mancano leader ma come rosa è la migliore in serie A"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 01-10-2015 - Ore 13:35

|
Balbo:

Abel Balbo, ex grande attaccante della Roma e campione d'Italia nel 2000-01, è stato intervistato questa mattina nella trasmissione “Te la do io Tokio”, in onda su Centro Suono Sport. Queste le sue parole:

La Roma da qualche giornata di presenta all’Olimpico senza Curva Sud. E’ una squadra che sembra non avere cuore e identità.
“La curva è importantissima nel calcio, soprattutto nella Roma. Per quanto riguarda la divisione del settore, penso che i tifosi abbiano ragione a protestare. Se è un fatto che succede in tutti gli stadi va bene, ma se succede solo a Roma non può essere accettato. Non ricordo fatti gravi nella curva negli ultimi vent’anni, anzi, ricordo fatti gravi da altre parti dove le curve continuano ad essere come sono. E’ una decisione ingiusta dividere solo la Curva a Roma. Per quanto riguarda la squadra, la Roma continua ad avere i soliti errori di mentalità. Se i giocatori a fine partita contro il Bate dichiarano di aver preparato male la partita mentalmente, vuol dire che sei completamente fuori. Se non hai la bava alla bocca e la determinazione, quando la vuoi avere? E’ uno sbaglio dell’allenatore, ma anche del direttore sportivo. Quando un mio allenatore vedeva in allenamento che c’era qualcosa che non andava, scattava puntualmente una rissa. Uno di questi era Capello, che discuteva e partivano anche insulti, ma lo faceva come arma per caricare la squadra se vedeva che c’era qualcosa che non andava. Devono intervenire i dirigenti e il presidente. Quando ero alla Roma, se qualcosa non andava, interveniva subito il presidente. Io scommetto che la Juventus, prima della partita contro il Siviglia, ha avuto la visita di Marotta”.

Pensi che i giocatori siano sopravvalutati?
“Penso che la squadra sia molto competitiva nel campionato italiano. Quello che le manca sono dei leader che tirano fuori la grinta, che danno alla squadra quello che manca nell’aspetto caratteriale. Come rosa è la squadra più forte del campionato, ma in campo devono mettere qualcosa in più. Nel calcio moderno non basta aessere bravi, bisogna avere la cattiveria agonistica”.

Una battuta su Francesco Totti?
“Francesco Totti può ancora essere determinante in alcune partite importanti. Contro il Bate Borisov sarebbe servito molto, sia per carisma che per tecnica. I bielorussi in campo nel primo tempo hanno fatto quello che volevano, con Totti in campo non sarebbe successo”.

Quella maglia bianconera vista martedì sera?
“E’ brutta, è brutta. Io penso che i colori di una maglia ci siano per un motivo, per la storia di una squadra, e vanno rispettati. Io capisco che la maglia deve avere un colorediverso per una questione di marketing, ma almeno lo scudo dovrebbe essere giallorosso. Bianconera sarebbe come farla biancoceleste”.

Quando parti?
"Parto giovedì, perché ho una riunione con la MGM per parlare con il presidente a Las Vegas e per preparare la squadra". (Balbo sarà il direttore tecnico della Las Vegas Fc, ndr).

Fonte: Te la do io Tokyo-Centro Suono Sport

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

INSIDEROMA è una testata giornalistica on line di carattere sportivo/informativo/quotidiano con Autorizzazione del Tribunale di TIVOLI n. 182/13 del 05/02/2013
Insideroma.com - ©copyright 2016 | P.I. 1077625100 | Informativa sui Cookie | powered by Damicom S.r.l.
chiudi popup Damicom