Breaking News

Bellinazzo: "Friedkin non ha cambiato idea. Ma ora la Roma è in una sorta di palude. Arriveranno offerte a ribasso"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 04-06-2020 - Ore 15:05

|
Bellinazzo:

Marco Bellinazzo, giornalista de Il Sole 24 Ore, ha parlato ai microfoni di Radio Radio per discutere sul futuro della Roma:

"DaGrosa ha semplicemente confermato che il dossier della Roma è di nuovo sulle piazze finanziarie e Pallotta dovrà rammaricarsi dell’occasione persa con Friedkin. Mi risultava che a marzo era già tutto chiuso, ma è stato Pallotta a ritardare il tutto e ora se ne sta pentendo. Anche la sub-offerta di Friedkin sarebbe stata una offerta che Pallotta doveva tenere in considerazione. Ora il presidente giallorosso sta facendo delle operazioni finanziarie che aumenteranno soltanto il debito, delle mosse molto rischiose e c’è da essere preoccupati. La Roma ha vissuto per tanti anni sopra le sue possibilità, a fronte però di un progetto sportivo che stava dando i suoi frutti. Con il calo dei ricavi, con la situazione stadio in stand by e con tutta un’altra serie di situazioni ora il club è in una sorta di palude in attesa di investitori e compratori. Questi inoltre arriveranno con delle offerte a ribasso”.

Se Pallotta dovesse rimanere, quale tipo di intervento economico dovrebbe fare?
Attualmente la Roma brucia 5-6 milioni di euro al mese. Prima di tutto occorre riequilibrare i conti, vendendo e facendo diminuire il monte ingaggi. La speranza è che la Roma possa riuscire a entrare in Champions per una questione di costi”.

Come si spiega il fatto che lui abbia mollato la trattativa?
Non ha mollato la trattativa Friedkin, ma ci sono state delle situazioni che poi hanno portato al raffreddamento dell’affare. Le difficoltà sono emerse anche per le controversie legali connesse ai soci di minoranza. Ora Pallotta si trova davanti un’offerta che lo porterebbe a fare minusvalenza, ma aiuterebbe l’eventuale ok allo stadio”.

C’è la possibilità di riaprire la trattativa con Friedkin?
Friedkin non ha mollato l’idea di comprare la Roma, ma adesso vorrà farlo alle sue condizioni. Difficile pensare in futuro a una proprietà italiana per la Roma e per gli altri club della Serie A”.

Fonte: Radio Radio

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom