Breaking News

Conferenza Stampa Fonseca: "Abbiamo le capacità per fare meglio. Zaniolo non è pronto per giocare dall'inizio"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 07-07-2020 - Ore 16:30

|
Conferenza Stampa Fonseca:

Paulo Fonseca, tecnico della Roma, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Parma:

Tra le varie cose che non hanno funzionato nel 2020 c'è la crescita di alcuni giocatori. E' giusto aspettarsi di più da Under e Kluivert?
"Non è giusto in questo momento parlare di due giocatori, tutti noi dobbiamo fare meglio. Tutta la squadra, tutti noi abbiamo capacità per fare meglio".

Con la difesa a 3, senza Smalling, Cristante può essere una soluzione?
"Se giocheremo con questo sistema, Cristante può essere una possibilità. Ha giocato in questa posizione in questa stagione".

Come si spiega il 2020?
"Dobbiamo separare i momenti, non abbiamo iniziato bene l'anno, poi abbiamo recuperato con 3 vittorie consecutive e abbiamo passato il turno in Europa League. Dopo la Samp, abbiamo perso col Milan. Esiste un problema in squadra che stiamo provando a cambiare. Qui le sconfitte sono molto pesanti e la squadra ha difficoltà a recuperare. Abbiamo dato segnali col Napoli e domani credo che la squadra farà meglio".

L'assenza di Smalling sarà decisiva?
"Il sistema non dipende solo da un giocatore. Domani vedremo".

Carles Perez può essere la spalla di Dzeko?
"Sì, è diverso da Dzeko".

Le dà fastidio leggere nomi di allenatori che potrebbero sostituirla?
"Nessun fastidio".

Zaniolo?
"Se era con noi, significa che era pronto per giocare. Ha giocato il tempo giusto, non può giocare più di 30 minuti. Ha giocato bene, non sta nella miglior condizione fisica".

E' pronto per giocare dal 1'?
"No, non dobbiamo dimenticare quanto tempo è stato fuori. Serve attenzione".

Stessi punti e numeri della scorsa stagione. Come si convincono i tifosi?
"Non è giusto fare paragoni con le altre stagioni. Abbiamo fatto tante cose bene, non dobbiamo dimenticare che siamo all'inizio di un progetto. La mia preoccupazione è tornare a fare bene. Conosco tanti allenatori che all'inizio non hanno fatto bene e poi hanno vinto".

Cos'è successo dal punto di vista mentale dopo il lockdown?
"Ne ho parlato adesso: far capire alla squadra che una sconfitta è solo una sconfitta. Dobbiamo analizzarla, ma la sconfitta non può essere tanto pesante e non può influenzare il futuro. Stiamo lavorando per cambiare questa mentalità".

Sui gol presi col Napoli.
"Abbiamo lavorato su questo tipo di situazioni. Le due situazioni sono di grande ispirazione al tempo giusto, difficili da contrastare. E' merito dei giocatori del Napoli".

Che Parma si aspetta?
"E' una squadra di contropiede, molto pericolosa con giocatori in attacco molto forti. Possiamo aspettarci una squadra che gioca così".

Ha detto che avrebbe cambiato poco. Su quali ruoli sta riflettendo?
"Non penso di cambiare molto. Non ci sarà Smalling, ci sono anche le situazioni di Zappacosta, che è stato tanto tempo infortunato e ha fatto due partite, ed ho uno-due dubbi ma sicuramente non cambierò molto".

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom