Breaking News

Fiorentina-Roma 1-2: #FullTime

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 26-10-2015 - Ore 18:15

|
Fiorentina-Roma 1-2: #FullTime

Soli al comando – Dopo 361 giorni la Roma torna al comando della classifica costringendo la Fiorentina ad incassare il sorpasso, la prima sconfitta interna e a cancellare dopo appena 6 minuti di gioco lo zero dalla casella dei gol subiti in casa. Trascinata dal miglior attacco della Serie A – 22 gol di cui dieci realizzati in cinque incontri lontano dall’Olimpico – la squadra di Rudi Garcia si ritrova sola in testa a 23 mesi esatti di distanza dal pareggio per 0-0 in casa con il Cagliari che il 25 novembre 2013 costò il sorpasso ad opera della Juventus. In quella stagione, la prima con il francese in panchina, prima di battere il Chievo per il record di dieci vittorie consecutive ad inizio campionato la Roma superò lo scoglio del nono turno (vittoria per 1-0 in casa dell’Udinese con gol di Michael Bradley) con 5 vittorie fuori casa, 4 all’Olimpico, 23 gol fatti e 1 subito.

Di nuovo oltre il muro dei 20 – Per la quarta volta nella sua storia la Roma riesce a segnare più di 20 gol prima della decima giornata di campionato. Se si esclude l’ultimo precedente – recentissimo, quello della già citata stagione 2013/2014 – la Roma non riusciva a vantare una simile produzione offensiva da 55 anni. Nel campionato 1960/1961 la squadra allenata da Alfredo Foni ne mise insieme 25 nelle prime nove giornate, di cui 15 firmati da Pedro Manfredini, autore di quattro triplette (sette vinte, una pareggiata in casa con l'Atalanta per 0-0 e una persa a Napoli per 3-2, l'unica in cui non fu schierata la formazione tipo messa in campo invece nelle altre otto partite). Precedentemente nella storia giallorossa il muro dei 20 gol era stato abbattuto prima della decima giornata soltanto nel campionato 1934/1935 con 21 centri di cui 12 segnati da Enrique Guaita.

I conti con la Fiorentina – Mohamed Salah e Gervinho hanno regalato alla Roma il sedicesimo successo su 86 incontri giocati fuori casa contro la Fiorentina tra campionato e coppe, 85 a Firenze e uno a Siena. Contando soltanto gli incontri di campionato, su 78 sfide fuori casa la Roma ne ha ora vinte 14, pareggiate 31 e perse 33 con 74 gol all'attivo e 113 incassati. Il 2-1 del 'Franchi' – è la quindicesima volta che la Roma sconfitte la Fiorentina con questo punteggio – interrompe una serie di quattro incontri consecutivi senza successi sulla Viola (uno in campionato, uno in Coppa Italia e due in Europa League) riportando la Roma al successo a Firenze in Serie A a 18 mesi dall'ultima affermazione (1-0 firmato Radja Nainggolan). Confermata la tendenza storica al grande equilibrio tra le due squadre: su un totale di 177 confronti diretti tra campionato e coppe, 125 si sono conclusi in parità o con uno scarto massimo di un gol. La Roma, che non aveva mai vinto a Firenze nella nona giornata del girone di andata (due sconfitte datate 1931 e 1992), aveva incrociato per l’ultima volta i toscani nel mese di ottobre 16 anni fa vincendo 3-1 fuori casa con l'unica doppietta in giallorosso di Cafu e gol di Damiano Tommasi: nel complesso a ottobre su 15 confronti la Roma conta 8 vittorie (2 in trasferta), 3 pareggi e 4 sconfitte.

Frecce gemelle – Straordinariamente prolifici in questo primo scorcio di stagione, Mohamed Salah e Gervinho a Firenze hanno raggiunto quota 5 gol tra campionato e Champions League agganciando Miralem Pjanic in testa alla classifica marcatori di squadra. Quando Garcia ha schierato le due ali dal primo minuto, in campionato la Roma ha raccolto quattro vittorie e un pareggio. Salah è andato a segno in cinque delle ultime sei giornate di campionato, mentre Gervinho ha realizzato i suoi ultimi quattro gol in trasferta: uno a Borisov, due a Palermo e uno a Firenze. L’ala ivoriana contro la Fiorentina ha festeggiato la sua 80.ma presenza in maglia giallorossa tra campionato, Coppa Italia e coppe europee staccando di una lunghezza Daniel Fonseca: ‘Gervi’ conta ora 24 gol (4 in meno rispetto all’uruguaiano) di cui 15 in Serie A e sale al 54.mo posto nella classifica marcatori all-time a pari merito con Severino Lojodice.

12 – Dall'inizio della stagione la Roma è scesa in campo con 12 diverse formazioni titolari su altrettante partite giocate. In soli due incontri, quello vinto con la Juventus e quello perso a Genova con la Sampdoria, Rudi Garcia ha scelto dal primo minuto gli stessi dieci giocatori di movimento variando il portiere titolare. A Firenze per la terza volta Garcia ha scelto di partire con il tridente Salah-Dzeko-Gervinho (contro i viola settima gara stagionale iniziata con il modulo a tre punte).

L’importanza di partire bene – In queste prime nove giornate di campionato quando la Roma ha chiuso in vantaggio il primo tempo ha poi sempre conquistato i tre punti: è accaduto tre volte in trasferta - a Frosinone, Palermo e Firenze - e una volta in casa con il Carpi. Le altre due vittorie ottenute dai giallorossi sono arrivate in casa dopo avere chiuso i primi 45 minuti in parità (Juventus e Empoli). Il gol del vantaggio firmato a Firenze da Mohamed Salah è il terzo che la Roma mette a segno nel primo quarto d’ora di gioco (tutti in trasferta, due a Palermo e uno a Firenze), uno in meno rispetto ai quattro messi a segno nelle prime nove giornate dello scorso campionato, chiuso poi con 7 gol messi a segno nei 15 minuti iniziali. A Palermo e Firenze la Roma ha realizzato cinque gol nei primi 45 minuti, mentre nelle ultime quattro giornate sono otto le reti realizzate nella prima metà di partita. Finora la Roma ha realizzato dieci gol nei primi tempi e 12 nella ripresa e ha una differenza reti di +11, la stessa del Napoli (19 fatti e 8 subiti dai campani).

Il neo nel finale – Il gol messo a segno a tempo scaduto dalla Fiorentina ha esteso a nove la serie di partite consecutive con almeno un gol concesso tra campionato e Champions League. Dopo Frosinone-Roma 0-2 i giallorossi hanno concesso un totale di 17 gol (1,8 a partita), dato appesantito significativamente dalle partite giocate a Borisov e Leverkusen. Nelle cinque trasferte di campionato finora disputate la Roma finora non ha ancora concesso gol nei primi tempi, mentre in casa ne ha subiti tre contro Sassuolo (2) e Carpi (1). Dopo nove giornate la Roma ha concesso 11 reti, di cui otto nei secondi tempi e quattro nell’ultimo quarto d’ora di gioco.

Florenzi – Alessandro Florenzi ha chiuso con la fascia di capitano al braccio la sua presenza numero 137 in giallorosso. Con 117 partite di Serie A giocate con la maglia della Roma, Florenzi si è portato ad una sola lunghezza da Antonio Cassano staccando Raffaele D'Aquino, Paolo Jacobini e Armando Tre Re.

Toro 70 – Settantesima presenza di Vasileios Torosidis in maglia giallorossa. Il terzino greco, entrato per la 15.ma volta a partita iniziata, ha staccato Josè Valle, Sinisa Mihajlovic (7 gol con la Roma come 'Toro') e Jonas Thern.
 

 

Fonte: asroma.it

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

INSIDEROMA è una testata giornalistica on line di carattere sportivo/informativo/quotidiano con Autorizzazione del Tribunale di TIVOLI n. 182/13 del 05/02/2013
Insideroma.com - ©copyright 2016 | P.I. 1077625100 | Informativa sui Cookie | powered by Damicom S.r.l.
chiudi popup Damicom