Breaking News

Kluivert: "Non vedo l'ora si riprenda a giocare. Ho lavorato molto duramente per fare il calciatore"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 22-04-2020 - Ore 15:05

|
Kluivert:

Justin Kluivert, giocatore della Roma, ha parlato di come sta vivendo questo periodo di quarantena in una diretta Instagram sul profilo ufficiale della società giallorossa:

Come stai?
"Sto a casa al sicuro, questo è l’importante. Non vedo l’ora che si riprenda il gioco che tutti amiamo".

L'educazione è importante nel calcio?
"L’educazione è importante su tutto. L’educazione è una cosa che devi avere nel tuo bagaglio personale, non solo per fare il calciatore".

Qual è stata la sfida più difficile per te?
"Quando ero giovane, ho riflettuto molto con mio padre sul fatto di fare il calciatore essendo suo figlio. Molte persone potevano pensare che fossi facilitato. Ma ho lavorato molto duramente. Se credi in una cosa veramente, prima o poi riesci a realizzare il tuo sogno.Un esempio può essere Cristiano Ronaldo, ha avuto difficoltà da giovane. Ma ha creduto talmente tanto in se stesso da portare a termine l’obiettivo".

Hai un rito specifico prima delle partite?
"Bevo caffè con tanto zucchero per avere energia e ascolto musica nel pullman prima di raggiungere lo stadio".

Qual è la tua miglior partita finora?
"Non ho un match in specifico. Ne ho qualcuno. Quando ero all’Ajax e ho giocato contro il Feyenoord a 17 anni. Ho segnato un gol bellissimo".

Quale messaggio vuoi mandare alle persone?
"Dovete stare a casa e prendervi cura di voi stessi. State con la vostra famiglia".

Quale allenatore ti ha ispirato di più?
"Il mio primo allenatore in assoluto. Lui ha creduto in me. Avevo molti sogni e lavoravo duramente".

 

Fonte: Instagram

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom