Breaking News

Mancini in conferenza: "Domani è importante per entrambe le squadre, la Roma è molto forte"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 30-10-2015 - Ore 16:24

|
Mancini in conferenza:

Roberto Mancini ha parlato nella conferenza stampa pre match di Inter-Roma, ecco le dichiarazioni del tecnico nerazzurro: 

E' presto per dire che domani sarà decisiva se andasse bene?
"Decisiva non credo, sarà molto importante per entrambe le squadre. Il campionato è molto lungo e sarà pieno di difficoltà. Noi un po' di autostima l'abbiamo, ma dobbiamo migliorare rispetto alla Roma che si è ripresa da un inizio difficile. E' molto forte e gioca insieme da anni con lo stesso allenatore. Favorita? Roma e Napoli lo sono, sono più attrezzate e per il Napoli è lo stesso discorso anche se ha cambiato allenatore. Io penso anche che la Juve possa rientrare nonostante le cose le vadano male oggi".

Questa gara può farvi capire dove potete arrivare?
"Ci darebbe consapevolezza che ancora non è al 100%. Sarà una partita bella e difficile, siamo all'11esima e non può essere decisiva. Per entrambe una vittoria darebbe grande forza".

Come valuti le parole di Icardi?
"Lui e Jovetic hanno giocato troppo poco per sapere cosa possono fare, chiaro possano avere difficoltà. A volte i giocatori quando i palloni non arrivano devono andare a cercarli. Solo una questione di tempo".

Che dubbi hai sulla formazione?
"Abbiamo chiaro tutto, l'unico dubbio è tra Samir e Berni (ride, ndr). Vedremo poi in allenamento!".

Come si affronta una squadra di contropiedisti come la Roma?
"La Roma ti mette in difficoltà con Gervinho, Iago Falque, Salah se le lasci troppo spazio e non lo dobbiamo fare. E' anche vero che noi dobbiamo giocarcela, non dobbiamo pensare di partire svantaggiati, loro avranno lo stesso pensiero".

Jovetic dice che nello spogliatoio si pensa allo scudetto. Cosa chiederai ai ragazzi domani?
"Posso anche non chiedere niente, è automatica la concentrazione al massimo. Cosa che non accade in altre situazioni perché pensi di poter gestire come hai fatto a Bologna nel primo tempo. Poi le partite sono aperte a qualsiasi episodio".

Domani non potrete permettervi di far male il primo tempo.
"Non lo facciamo apposta, è capitato. Ma alla fine è meglio far bene la ripresa se non subisci gol nel primo tempo. Ma bisogna far bene per 95 minuti".

'Sfida da paura', ti piace lo slogan?
"Sì, è sabato sera e la gente verrà. Se lo stadio sarà come nel derby o contro la Juve sarà straordinario. Paura della Roma? No, come si fa con una partita di calcio? C'è da essere felici di poter giocare una partita così importante tra grandi club".

 

Prima della conferenza il tecnico di Jesi ha parlato ai microfoni del canale tematico nerazzurro:

Domani Maicon torna a San Siro da avversario:
"E' stato, e lo è ancora uno, dei terzini migliori del mondo, lo abbiamo avuto qui nel suo momento migliore ed è stato uno degli artefici di una grande squadra".

La Roma fa tanti gol, ma l'Inter tende a prenderne pochi:
"Speriamo di proseguire così... La Roma per me è una delle accreditate a vincere il campionato, ma il torneo è lungo".

L'impressione è che ci siano due Inter, svagata con le piccole e tosta con le grandi:
"Le partite tra squadre di vertice da sole danno la concentrazione, le altre, essendo l'Inter, magari si può pensare di gestire la partita. Ma oggi è difficile farlo, anche contro squadre non forti ma preparate".

A volte converrebbe iniziare dal secondo tempo...
"Sì, e magari anche in dieci e mettere un altro giocatore nella ripresa".

Fonte: Inter Channel

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

INSIDEROMA è una testata giornalistica on line di carattere sportivo/informativo/quotidiano con Autorizzazione del Tribunale di TIVOLI n. 182/13 del 05/02/2013
Insideroma.com - ©copyright 2016 | P.I. 1077625100 | Informativa sui Cookie | powered by Damicom S.r.l.
chiudi popup Damicom