Breaking News

Sala stampa, Garcia: "Per diventare una grande squadra dobbiamo vincere qualcosa. Pensiamo partita per partita"

condividi su facebook condividi su twitter Di: Eduardo Barone 28-10-2015 - Ore 23:40

|
Sala stampa, Garcia:

Segui le dichiarazioni dei tecnici di Roma e Udinese direttamente dalla sala stampa dello stadio Olimpico.

Rudi Garcia: “Questa Roma è capace di segnare tanti gol e questo porta a punti e vittorie. Dovevamo continuare la striscia di vittorie e l’abbiamo fatto. Siamo partiti bene rendendoci la partita più facile grazie a due gol subito, poi abbiamo gestito bene il match facendo anche riposare giocatori come Manolas che ha giocato sempre. Questa sera avevamo più da perdere che da guadagnare. Il gol nel finale? Finchè ne segniamo almeno uno in più va bene. Sono contento per Maicon, il suo momento sapeva che stava per arrivare e si è fatto trovare pronto. Siamo sulla strada giusta. Mi è piaciuto molto Dzeko stasera, ha solo bisogno di trovare il ritmo partita così avrà presto quella spinta che gli permetterà di essere sempre primo sul pallone. Sarà una settimana difficile, prima con l’inter e poi di nuovo il Leverkusen. Ora dobbiamo voltare pagina in vista del prossimo match. Roma grande squadra? Lo saremo quando avremo vinto qualcosa, per il momento non abbiamo vinto niente ancora. Abbiamo delle partite molto importanti ora e quindi dobbiamo concentrarci sul presente. Questo l’anno buono per lo scudetto? E’ un campionato più aperto quest’anno, ma noi non possiamo preoccuparci di questo, ci sono sempre delle squadre ostiche. Noi lotteremo fino alla fine e vedremo a fine stagione se saremo in grado di vincere qualcosa. Per il momento però noi non ci dobbiamo pensare, focalizziamoci su sabato. Napoli? Non solo, ci sono tante squadre che stanno al vertice ora, anche la Juve può risalire. Ma ci dobbiamo concentrare solo sul nostro percorso”. 

 

Stefano Colantuono: "La partita è stata decisa dopo dieci minuti, c’è poco sa salvare. Abbiamo sbagliato approccio, c’è poco da dire quando vieni a Roma e prendi già due gol in pochi minuti. La Roma poi è più forte quando riparte che quando palleggia, paradossalmente. Giocare a Roma è già difficile per tutti, se poi inizi così diventa drammatica la situazione. C’era bisogno di correre di più per tenere l’intensità della Roma. Abbiamo fatto delle scelte che è facile giudicare sbagliate col senno del poi. Maicon? Era uno dei giocatori che temevo di più e speravo che non giocasse”. 

 

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

INSIDEROMA è una testata giornalistica on line di carattere sportivo/informativo/quotidiano con Autorizzazione del Tribunale di TIVOLI n. 182/13 del 05/02/2013
Insideroma.com - ©copyright 2016 | P.I. 1077625100 | Informativa sui Cookie | powered by Damicom S.r.l.
chiudi popup Damicom