Calcio Internazionale

Euro 2020, Belgio-Italia: azzurri alla sfida più difficile dei quarti di finale. Ma la storia premia l'Italia

condividi su facebook condividi su twitter Di: Federico Falvo 01-07-2021 - Ore 20:00

|
Euro 2020, Belgio-Italia: azzurri alla sfida più difficile dei quarti di finale. Ma la storia premia l'Italia

INSIDEROMA.COM - FEDERICO FALVO - L'Italia, dopo il successo nei tempi supplementari contro l'Austria, si appresta a scendere in campo contro il Belgio per i Quarti di Finale di Euro 2020. All'Allianz Arena di Monaco le due nazionali si sfideranno per accedere alle Semifinali e continuare l'avventura nel torneo.

GLI AVVERSARI - Il Belgio, al primo posto del ranking Fifa, è una nazionale che è cresciuta molto negli ultimi anni. Basti pensare che nel 2009 era al 66esimo posto del ranking e nel 2016 già ne occupava la vetta. Un Belgio che tra gli anni 70 ed 80 altalenava belle prestazioni (come il secondo posto agli Europei del 1972) a brutte annate, toccando livelli molto bassi intorno agli anni 90. Nel 2012 la grande rinascita grazie anche a diversi giovani che oggi sono i leader del Belgio che domani affronteranno gli azzurri.
Su tutti spicca il nome di Romelu Lukaku, campione d'Italia con l'Inter e giocatore dalla grande forza fisica e precisione sotto porta. Insieme a lui anche Mertens, l'altro "italiano" che veste la maglia del Napoli. Ma non sono gli unici giocatori di grandissimo livello che giocano nel Belgio. Tra gli altri ricordiamo il portiere Courtois ed il capitano Eden Hazard (entrambi del Real Madrid); gli esperti difensori Vermaelen (Vissel Kobe ed ex Roma), Alderwield (Tottenham) e Vertonghen (Benfica). Il terzino Castagne, ex Atalanta ed oggi al Leicester dove gioca insieme al giovane centrocampista Tielemans ed all'ex Sampdoria Praet. Witsel e Thorgan Hazard che giocano con il Borussia Dortmund o l'esterno Carrasco dell'Atletico Madrid. Ma su tutti Kevin De Bruyne, centrocampista e fuoriclasse del Manchester City.
Una nazionale di grandissimo talento che il CT Martinez guida dal 2016 e che ha portato agli Europei con un cammino perfetto durante le qualificazioni: 10 vittorie su 10 partite giocate. Un CT che ha saputo creare il giusto mix di giovani e giocatori esperti arrivando al terzo posto nei Mondiali del 2018. Un CT che domani non vorrà sbagliare in quello che sulla carta sarà il Quarto di Finale più avvincente.

I PRECEDENTI - Sono 22 i precedenti totali tra Italia e Belgio, che in una fase finale dell'Europeo si sono affrontate tre volte (1980, 2000 e 2016) durante i gironi. In quelle tre occasioni l'Italia non ha mai perso, raccogliendo due vittorie per 2-0 nel 2000 (reti di Totti e Fiore) e nel 2016 (reti di Giaccherini e Pellè). Pareggio per 0-0 nel 1980; mentre nell'unico precedente in un Mondiale (1954) l'Italia vinse 4-1 con reti di Pandolfini, Galli, Frignani e Lorenzi (Anoul per il Belgio). Nel 1972, durante le Qualificazione all'Europeo vinse il Belgio per 2-1, mentre l'altro incontro del girone finì 0-0.
Nei rimanti precedenti, tutti in match amichevoli, si sono registrate 11 vittorie azzurre, due pareggi e tre vittorie del Belgio.
Dal primo incontro in assoluto nel 1913 al 1950 si sono registrate sei vittorie consecutive azzurre, con il Belgio che ha raccolto il suo primo successo nel 1952. Da li tre vittorie consecutive dell'Italia, interotte nel 1972 dal primo pareggio tra le due squadre.

L'ARBITRO - L'arbitro del match sarà lo sloveno Slavko Vincic, 42enne di Maribor ed internazionale dal 2010.
Sono cinque i precedenti tra Vincic e l'Italia. Il primo risale al 2013 durante gli Europei Under 17, con l'Italia che vinse 2-1 contro l'Ucraina. Nel 2017, Europei Under 21, altri due precedenti con l'Italia che vinse 1-0 contro la Germania ma venne sconfitta in semifinale dalla Spagna per 3-1. Sempre nel 2017, durante le Qualificazione al Mondiale, Vincic arbitrò per la prima volta la nazionale maggiore che vinse 2-0 contro l'Albania. L'ultimo precedente al marzo scorso, quando l'Italia ha battuto 2-0 la Bulgaria in trasferta durante le Qualificazioni ai prossimi Mondiali.
Solo uno il precedente con il Belgio, durante la Nations League 2020. In quell'occasione i Diavoli Rossi vinsero 4-2 contro la Danimarca.

Domani sarà un match molto difficile. Forse il più difficile tra tutti i match dei Quarti di Finale. Un match in cui gli azzurri dovranno marcare stretto gli avversari per impedirgli di poter sfoggiare tutta la loro tecnica.
Un Quarto di Finale a cui l'Italia si qualifica per la quarta volta consecutiva. Ma nei tre precedenti si andò tutte e tre le volte ai rigori, che videro l'Italia per due volte eliminata (contro Germania e Spagna) ed una sola volta vincente contro l'Inghilterra. Il Belgio, invece, nel 2016 perse il proprio quarto di finale contro il Galles; ma quella fu l'unica sconfitta nelle ultime otto partite disputate negli Europei (sette vittorie).
L'Italia dal canto suo, dati alla mano, non ha mai perso in una fase finale di un torneo internazionale contro il Belgio.
Ma domani sarà un match in cui dati o numeri faranno solo da cornice per l'introduzione alla gara. Al fischio iniziale di Vincic entrambe le nazionali si daranno battaglia per portare a casa la vittoria finale e l'accesso alla Semifinale.

Fonte: a cura di Federico Falvo

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom