Calciomercato

La Roma e i dietrofront. Il clamoroso caso del coreano Lee Young-Pyo e del suo sogno premonitore

condividi su facebook condividi su twitter Di: Matteo Luciani 24-07-2018 - Ore 10:59

|
La Roma e i dietrofront. Il clamoroso caso del coreano Lee Young-Pyo e del suo sogno premonitore

INSIDEROMA.COM - LUCIANI - Quando sembrava tutto fatto, con annesso charter pronto a sbarcare a Ciampino per portare il brasiliano del Bordeaux Malcom verso il bagno di folla dei suoi nuovi tifosi, la grande beffa. L'esterno mancino non parte e anzi, probabilmente, non arriverà mai nella Capitale, 'grazie' all'inserimento all'ultimo secondo del Barcellona di Valverde, che farebbe più ricco il club di appartenenza del calciatore e l'atleta stesso.

Un dietrofront clamoroso a cui, tuttavia, da queste parti non siamo certo nuovi.

Veramente molti i beffardi 'no' recapitati alla società giallorossa proprio al momento della firma, qualcuno anche in seguito a essa (chiedere di un certo Vanenburg); tuttavia, il più particolare e incredibile mai sperimentato ci riporta indietro all'estate di dodici anni fa.

Dopo lo scandalo sollevato da Calciopoli e il quarto Mondiale portato a casa dall'Italia, la Roma del presidente Sensi si prepara ad affrontare una nuova stagione. Si tratta della seconda consecutiva con Luciano Spalletti in panchina, l'uomo che ha iniziato a far sognare una tifoseria intera grazie al suo spettacolare 4-2-3-1.

A causa delle penalizzazioni nei confronti di Milan e Fiorentina, oltre alla retrocessione in serie cadetta della Juventus, derivanti dal suddetto processo, la Magica si ritrova proiettata in Champions League, per giunta direttamente e senza dover nemmeno passare per i turni preliminari. Ciò significa che l'allora direttore sportivo Daniele Pradè, nonostante le ristrettezze dovute a una situazione economica societaria tutt'altro che florida, può permettersi di assestare qualche 'colpetto' da regalare al proprio mister.

Spalletti ha le idee chiare e desidera rafforzare innanzitutto le corsie esterne di difesa, soprattutto quella sinistra, dove l'anno precedente ha dovuto schierare addirittura Leandro Cufré (oppure Cesare Bovo come alternativa): non proprio due terzini per mestiere, anzi.

Dalla Sampdoria, a parametro zero, arriva subito una vecchia conoscenza dell'allenatore di Certaldo, un 'usato sicuro': Max Tonetto. A destra, invece, si è anche in troppi, dal momento che, oltre al titolare Panucci, la Roma può contare sul nuovo arrivato Marco Cassetti (prelevato dal Lecce) e su Gianluca Comotto, messo sotto contratto dal club di Trigoria in seguito al fallimento del Torino poiché ritenuto un affare.

Manca un altro elemento sul versante mancino; meglio ancora se si trattasse un calciatore che può essere schierato su entrambi i lati del campo.

Il radar giallorosso si posa sulla capitale inglese, Londra, dove nel Tottenham gioca il sudcoreano Lee Young-Pyo. Sembra il profilo perfetto: piede destro ma utilizzabile indifferentemente come terzino destro o sinistro; 29 anni, quindi calciatore esperto ma non troppo attempato; in ultimo, grossa esperienza internazionale. Elemento che non guasta, inoltre, riguarda il prezzo piuttosto modesto: 2 milioni di euro agli Spurs e 800.000 all'anno al calciatore.

Per un club che versa nelle condizioni economiche della Roma, Lee Young-Pyo appare proprio l'uomo giusto al posto giusto.

Si tratterebbe ci un colpo last minute, visto che siamo al 29 agosto del 2006, ma la trattativa è stata abbastanza agevole tanto con il club londinese, quanto con l'atleta asiatico e dunque Spalletti e Pradè non si fanno troppi problemi.

Il giorno seguente, quello che dovrebbe vedere l'effettiva firma in calce del terzino sul contratto con la Roma, il sudcoreano torna sui propri passi.

Nulla di clamorosamente eccezionale nel mondo del calciomercato, se non fosse per la motivazione data: "Dio mi è apparso in sogno stanotte e mi ha detto che venire in Italia non era la scelta giusta".

A Trigoria non sanno se ridere o piangere, ma tant'é: Lee Young-Pyo resta al Tottenham e la Roma a bocca asciutta.

Fonte: INSIDEROMA.COM - LUCIANI

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

INSIDEROMA è una testata giornalistica on line di carattere sportivo/informativo/quotidiano con Autorizzazione del Tribunale di TIVOLI n. 182/13 del 05/02/2013
Insideroma.com - ©copyright 2016 | P.I. 1077625100 | Informativa sui Cookie | powered by Damicom S.r.l.
chiudi popup Damicom