Rassegna stampa

La spina di Monchi: «Per Florenzi una grande offerta, ma chiede di più»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 08-07-2018 - Ore 07:00

|
La spina di Monchi: «Per Florenzi una grande offerta, ma chiede di più»

LA GAZZETTA DELLO SPORT - PUGLIESE, CECCHINI - Visto che il suo libro preferito è «L’arte della guerra» di Sun Tzu – trattato militare venerato nel mondo da circa 2.500 anni – sbaglieremmo a sorprenderci se il d.s. Monchi piazzasse un contrattacco che collocasse la Roma nel ruolo di anti-Juve. Occhio però perché, tra rinnovi da sistemare (Florenzi) e cessioni da valutare (Alisson), il presente è in continua evoluzione.

CASO FLORENZI Per questo la presentazione dei talentuosi Bianda e Coric è stata un po’ cannibalizzata dalla presenza del dirigente. «Abbiamo fatto ciò che avevamo in mente, ma una società come la Roma non si può mai fermare. Fino alla fine del mercato c’è sempre la possibilità di prendere dei giocatori». Come ha fatto col portiere Fuzato (vedi accanto). Il nodo, però, sembra essere sul rinnovo di Florenzi, su cui il d.s. è stato freddo: «La situazione è la stessa del giorno della presentazione di Pastore (26 giugno, ndr ). Non siamo andati molto avanti, è una trattativa difficile. Lui è un grande giocatore. Penso che la Roma abbia fatto una grande offerta, ma capisco che la sua richiesta sia superiore. Sono fiducioso, stiamo lavorando, però non è cambiato molto negli ultimi giorni. Abbiamo fatto un’offerta giusta e importante, ma non c’è un ultimatum e mai ci sarà. Alessandro è un figlio cresciuto qui. Qualsiasi cosa succeda, uscirà sempre dalla porta principale. Io sto lottando tutti i giorni per farlo rinnovare e sono fiducioso, ma manca ancora un po’». Inutile dire che il web giallorosso si è subito diviso sul tema, senza contare che in città sono apparse anche delle scritte (inconcepibili) contro l’azzurro.

DUBBIO ALISSON Con l’eliminazione del Brasile, poi, torna a galla la questione Alisson. Il portiere è inseguito da Real Madrid, Chelsea e Liverpool. Lui ha dato il suo sì ai «blancos» (per circa 6 milioni a stagione), ma Florentino Perez non vuole spendere i 70 milioni chiesti dalla Roma. Al momento, non pensa di andare oltre i 50 più 10 di bonus. «Su Alisson nessuna novità – taglia corto Monchi –. Finora non abbiamo ricevuto offerte. Dire che abbiamo in mente un prezzo sarebbe strano, non dobbiamo valutare nessuna cifra. Alisson adesso va in vacanza, poi rientrerà con la squadra. Non abbiamo altre idee. Se ci saranno altre situazioni, le valuteremo. Ma a oggi nulla è cambiato».

mertens e forsberg Oltre alle uscite, però, la gente pensa pure a nuovi arrivi, anche se il d.s gela tutti su Mertens («Non è un obiettivo») e rallenta su Forsberg: «Se avete letto “Il metodo Monchi”, sapete che non mi piace prendere giocatori che fanno un buon Mondiale. Dobbiamo differenziare i giocatori che mi piacciono da quelli da prendere. Forsberg mi piace, ma questo non significa che andremo a prenderlo». L’unica apertura la fa su Ziyech: «Mi è piaciuto sempre e non posso dire al 100% che non sia un obiettivo, però oggi nel suo ruolo abbiamo tanti giocatori». Morale: ricordiamoci dell’insegnamento di Sun Tzu, che ammonisce: «La strategia è la via del paradosso». Monchi lo sa.

 

 

Fonte: LA GAZZETTA DELLO SPORT - PUGLIESE, CECCHINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom