Rassegna stampa

Roma sogna in grande. De Rossi il gladiatore, Pastore la fantasia

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 10-07-2018 - Ore 08:05

|
Roma sogna in grande. De Rossi il gladiatore, Pastore la fantasia

LA GAZZETTA DELLO SPORT - PUGLIESE - A vederli vicini, durante una delle prime partitelle della stagione, si capisce già che alla fine si intenderanno eccome. Per quanto diversi e molto lontani come tipo di giocatore, per quanto uno sia il «vecchio» di Trigoria e l’altro il neofita. Ma che neofita, verrebbe da dire, il più atteso in assoluto. E magari sarà proprio Daniele De Rossi, ieri al 18° ritiro con la maglia della Roma (anche se alcuni a singhiozzo per motivi azzurri), a dare una mano ad Javier Pastore ad inserirsi il prima possibile, per permettergli di lasciare subito il segno, di prendersi qui in giallorosso quelle soddisfazioni che a Parigi non sembrava riuscire a portare più a casa. Anche se poi Pastore di aiuto non è che ne avrà poi bisogno così tanto, esattamente come De Rossi di lasciare il segno ne avrà voglia eccome. A vederli insieme, insomma, sembrano già integrarsi bene perché poi saranno loro due dei veri pilastri, dentro e fuori il campo, di questa seconda Roma difranceschiana.

DDR AL CENTRO
Taglio estivo, fisico tirato a lucido, la voglia di testare subito se e quanto può spingere ancora sull’acceleratore. Il 18° ritiro di De Rossi, il secondo ufficialmente da capitano, è iniziato così, con Daniele pronto come al solito a dare consigli a tutti e, quando necessario, una pacca sulle spalle in più. «Bravo Greg», rivolto a Defrel, ieri tra i più attivi in assoluto nelle mini partitelle sui 60 metri. «Dai Ante», l’invito rivolto invece a Coric in mezzo al campo, quando Di Francesco per allenare le situazioni di superiorità e inferiorità numerica ha diviso il gruppo in tre squadre da otto giocatori ciascuno, con due jolly, i registi (Coric, De Rossi, Gonalons e Riccardi), ad alternarsi. E poi gli occhi fissi un po’ su tutti, quasi a voler controllare che tutto parta e fili nel migliore dei modi. In particolare anche su Kluivert, uno che ieri qualche bellezza sparsa qui e là l’ha fatta vedere eccome. De Rossi, insomma, è lì e vuole restarci ancora. Perché se poi tutto andrà come deve andare, questo non sarà neanche l’ultimo anno con la sua Roma, pronta eventualmente a rinnovargli il contratto per un’altra stagione. Insomma, in America ci andrà in tournée e basta, dopo esserci stato ancora una volta in vacanza. Gli States, per il resto, possono ancora aspettare…

IL FLACO IN VOLO
Non sembra invece voler aspettare molto Pastore, che ieri era di fatto l’uomo più atteso in un ritiro di Trigoria che però non ha richiamato folle oceaniche. Anzi, a dir la verità non ha richiamato quasi nessuno, a salutare il via della stagione della Roma c’era infatti appena qualche decina di tifosi. Dentro, però, l’attesa si sentiva eccome e quando il Flaco ha iniziato a sciorinare qualche colpo dei suoi, allora è stata ripagata in pieno. Un tocco di esterno, una carezza al pallone, una finta tanto bella quanto armonica. Quando si muove lui, Pastore, tutto sembra incastrarsi alla perfezione per una giocata ad effetto, inattesa. Di Francesco ieri l’ha schierato mezzala sinistra, con Cristante dall’altra parte a fare la mezzala destra e in mezzo, neanche a dirlo, proprio De Rossi. Sulla carta potrebbe essere il centrocampo titolare, almeno all’inizio, almeno in partenza, con due mezzali capaci di andare e aumentare soluzioni e pericolosità offensiva. Poi se a De Rossi toccherà garantire coperture ed equilibrio, ci dovrà pensare proprio Pastore a regalare assist e fantasia. Ed a vedere dai suoi primi passi in giallorosso, il Flaco non dovrebbe neanche faticare poi tanto nel riuscirci.

Fonte: La Gazzetta dello Sport

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

INSIDEROMA è una testata giornalistica on line di carattere sportivo/informativo/quotidiano con Autorizzazione del Tribunale di TIVOLI n. 182/13 del 05/02/2013
Insideroma.com - ©copyright 2016 | P.I. 1077625100 | Informativa sui Cookie | powered by Damicom S.r.l.
chiudi popup Damicom