Rassegna stampa

Roma, su Z'Zonzi prove di rilancio. Il Siviglia cederà?

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 12-08-2018 - Ore 04:54

|
Roma, su Z'Zonzi prove di rilancio. Il Siviglia cederà?

GAZZETTA DELLO SPORT - PUGLIESE - Diciamo che in questi ultimi sei giorni di mercato Monchi potrebbe anche trottare come una bussola in giro per l’Europa, a caccia di quelle opportunità che gli permetterebbero di rinforzare la rosa della sua Roma. Diciamo però anche che ieri sera il d.s. giallorosso doveva tornare a Roma ed invece non ci è tornato, fermandosi ancora in Spagna, a casa sua. E questo per cercare di trasformare il no di due giorni fa per Steven N’Zonzi in un sì che gli permetterebbe di chiudere in modo positivo il mercato giallorosso, portando a casa un fresco campione del mondo. È per questo che il d.s. ha deciso di restare un giorno in più in Spagna, per cercare di convincere il giocatore ad accettare la proposta di ingaggio a 3 milioni di euro (invece dei 4 che aveva chiesto) ed il Siviglia a scendere con il prezzo del cartellino.

A SIVIGLIA Una cosa è certa, ma questo lo si era già capito: N’Zonzi non vuole restare al Siviglia e il Siviglia è entrato oramai nell’ottica di idee di vendere il suo centrocampista. Tanto che ieri il d.s. andaluso Joaquin Caparrós, parlando con alcune radio iberiche, ha ammesso: «Steven ci ha comunicato la volontà di volersene andare, ma ha ancora due anni di contratto con noi e se questa è la sua intenzione deve portarci un’offerta importante. Il che vuol dire una squadra che paghi la clausola rescissoria (35 milioni, ndr) o giù di lì. Il giocatore è sul mercato e intendiamo valorizzare la sua cessione. Altrimenti resterà qui per altri due anni e rispetterà il contratto. Scadenze? Non ne abbiamo fissate, è un rischio per entrambi». Poi anche le parole di Machin, il tecnico del Siviglia:«Conto su N’Zonzi finché non mi diranno che non potrò più farlo. Una cosa è volersene andare, un’altra è potersene andare. Per me resta un giocatore importante, le sue qualità sono indiscusse. Va trovato un accordo con il club, che insiste che venga pagata la clausola rescissoria o che si arrivi ad una cifra vicina».

L’INTOPPO Ed allora il secondo intoppo (oltre quello della richiesta d’ingaggio del giocatore) è proprio il costo del cartellino. Nel senso che la Roma non intende spendere 35 milioni per un giocatore di quasi 30 anni, dopo che ne ha spesi 24,7 per Javier Pastore, che di anni ne ha 29. E questo perché ci sono alcuni equilibri economici da rispettare, compresa la necessità di fare investimenti su giocatori che poi abbiano un ciclo di vita tecnico ma anche economico, appunto. In buona sostanza, spendere oggi 35 milioni (o giù di lì) per N’Zonzi vorrebbe dire fare un’operazione in perdita, senza la possibilità poi di rientrare di quei soldi (finendo quindi con il fare una pericolosa minusvalenza). Ecco perché la Roma ha offerto in tutto 25 milioni e non vuole spingersi oltre, mentre a Siviglia ne vogliono almeno 32 come base. Ecco, Monchi è rimasto in Spagna proprio per cercare di far sparire quei sette milioni lì. Se poi ci riuscirà o meno, lo scopriremo in questi giorni. Del resto, mancano appena sei giorni alla fine del mercato, non bisogna aspettare poi così tanto.

L’ESTERNO Per quanto riguarda invece l’attaccante destro, tramontata l’idea Suso nel taccuino del d.s. spagnolo sono rimasti due nomi: quello del brasiliano Marlos e quello di Berardi, il preferito di Di Francesco. Marlos piace tanto a Monchi e tra l’altro non avrebbe un costo altissimo (intorno ai 10 milioni di euro), considerando che ha 30 anni e che il suo contratto è in scadenza tra meno di un anno. Il problema, però, è proprio l’età, che non fa sì che sia una priorità. In extremis, però, è anche possibile che Monchi viri proprio su di lui. A meno che non voglia accontentare Di Francesco e non decida di andare all’assalto di Berardi con il Sassuolo. Ultima idea, un ritorno di fiamma su Ziyech (ieri assist decisivo per il pari di de Lingt che ha salvato l’Ajax da una clamorosa sconfitta interna). «L’unico che può partire in questo momento è Ziyech, ma spero che resti», ha detto ten Hag, il tecnico degli olandesi. Monchi potrebbe ripensare anche a lui, magari spostandolo ad esterno destro.

 

 

Fonte: GAZZETTA DELLO SPORT - PUGLIESE

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

INSIDEROMA è una testata giornalistica on line di carattere sportivo/informativo/quotidiano con Autorizzazione del Tribunale di TIVOLI n. 182/13 del 05/02/2013
Insideroma.com - ©copyright 2016 | P.I. 1077625100 | Informativa sui Cookie | powered by Damicom S.r.l.
chiudi popup Damicom