Inside the match

Chelsea-Roma - precedenti, statistiche e curiosità

condividi su facebook condividi su twitter 17-10-2017

| | Commenti →
Chelsea-Roma - precedenti, statistiche e curiosità

Dopo la sconfitta di campionato contro il Napoli la Roma di Di Francesco torna in campo, questa volta a Londra contro il Chelsea per il terzo match del girone di Champions League.
In conferenza stampa Eusebio Di Francesco ha voluto sottolineare come i suoi ragazzi debbano avere un approccio diverso al match rispetto a quanto visto contro il Napoli. Ma la squadra ha reagito e lo vuole dimostrare domani. Parole che ha condiviso anche Dzeko, che ha aggiunto come lui ed i compagni siano a conoscenza della forza del Chelsea ma che penseranno solo a loro stessi ed a fare risultato.
Durante la rifinitura dei giallorossi erano presenti anche Strootman ed El Shaarawy, che saranno convocati per il match di domani. Out gli infortunati Schick e Manolas. Possibile il ritorno in campo di Gonalons dopo il match contro il Qarabag.
In casa Chelsea il tecnico Conte, che conosce bene la Roma, sa che si presenterà allo Stamfrod Bridge con voglia, organizzazione ed ottimi giocatori. Su tutti De Rossi, Florenzi ed El Shaarawy che ha allenato in nazionale e per cui nutre profonda stima. Inoltre, aggiunge Conte, la Roma non è assolutamente da sottovalutare avendo ottenuto quattro punti nelle prime due gare. Insieme al mister ha parlato anche l’ex Fiorentina Alonso, che si aspetta una Roma forte e chiede ai suoi di dare il 100% per avere la meglio.
Conosce molto bene la Roma anche il difensore Rudiger, ex giallorosso, che ammette come il match di domani sarà molto speciale per lui.
Intano Morata è tornato ad allenarsi regolarmente con il gruppo e domani sarà della partita. Assenti, invece, gli infortunati Moses, Kantè, Drinkwater e Baba.

I PRECEDENTI – Allo Stamford Bridge tra Chelsea e Roma vi è stato solo un precedente, risalente alla stagione 2008/09 e vinto dal Chelsea per 1-0 grazie alla rete di Terry. Il match era valido per la fase a girone, vinto dai giallorossi con 12 punti, proprio davanti al Chelsea che arrivò secondo con 11 punti (gli altri avversari erano Bordeaux e Cluj).
Per Di Francesco sarà la prima sfida in carriera da allenatore contro il Chelsea; mentre Conte ha già affrontato la Roma in sette occasioni raccogliendo quattro vittorie, due sconfitte ed un pareggio.
Contro le squadre inglesi la Roma ha vinto solo una volta su suolo britannico, nella stagione 2000/01 contro il Liverpool in Coppa Uefa. Nelle rimanenti partite i giallorossi hanno ottenuto nove sconfitte e cinque pareggi, l’ultimo dei quali risale ai gironi di Champion League 2014/15, con l’1-1 in casa del Manchester City firmato da Totti, che divenne il marcatore più anziano della competizione.
Positivo, invece, il bilancio casalingo del Chelsea contro squadre italiane, con cinque vittorie, due pareggi e due sconfitte. L’ultima in casa contro un club di Serie A, nello specifico la Juventus, è stato un pareggio per 2-2.

LE STATISTICHE – La Roma è seconda nel Gruppo C con quattro punti, frutto di un pareggio e di una vittoria. Solo due , però, i gol segnati finora dai giallorossi che hanno concesso una sola rete agli avversari, così come il Chelsea capolista. I Blues, infatti, guidano il girone con il punteggio pieno ed hanno segnato ben otto reti.

Entrambe le squadre sono reduci da una sconfitta in campionato all’ultima giornata, con il Chelsea che in Premier ha perso due partite di fila e vorrà certamente rifarsi in Champions League. La Roma, che ha perso Manolas per infortunio, non vorrà però abbassare la guardia e darà il massimo per mantenere il secondo posto del girone davanti l’Atletico Madrid, che avrà un impegno sulla carta facile contro il Qarabag. Ma anche il Chelsea avrà diversi giocatori non disponibili ed un pareggio potrebbe essere il risultato migliore per entrambe, anche se nessuna delle due squadre si accontenterà di un solo punto.

Fonte: a cura di Federico Falvo

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom