Inside the match

Roma-Napoli - precedenti, statistiche e curiosità

condividi su facebook condividi su twitter 14-10-2017

| | Commenti →
Roma-Napoli - precedenti, statistiche e curiosità

Ottava giornata di campionato con la Roma che tornerà ad affrontare il Napoli in un match serale allo stadio Olimpico.
In conferenza stampa il tecnico Di Francesco ammette che domani sarà un match importantissimo che potrà dare un input per fare ancora meglio in campionato. Ma la Roma non si presenterà nelle migliori condizioni, con Strootman e Schick che non saranno convocati e con El Shaarawy fermo ai box dopo l’infortunio in nazionale. Ci sarà, invece, Karsdorp che potrebbe entrare in campo a gara in corso. Ma nonostante le assenze  l’obiettivo principale sarà fare risultato per non perdere terreno in classifica. Nella rifinitura i giallorossi hanno lavorato sulla tattica e sui calci da fermo prima di terminare la seduta con una partitella. In gruppo Fazio rientrato dagli impegni con la propria nazionale. Individuale per Strootman, Emerson Palmieri e Defrel; mentre El Shaarawy, Schick e Luca Pellegrini hanno lavorato in palestra.
In casa Napoli i ragazzi di Sarri hanno effettuato lavoro sul campo con focus su tecnica e tattica e calci da fermo. I partenopei hanno anche effettuato una partitella in famiglia prima della partenza per la Capitale.

I PRECEDENTI – All’Olimpico sono 72 i precedenti in campionato tra Roma e Napoli, con i padroni di casa che hanno avuto la meglio in 33 occasioni. Ma l’ultimo successo dei giallorossi risale a due stagioni fa (2015/16) con l’1-0 firmato da Nainggolan all’89’. Con questo successo la Roma hanno portato a quattro le vittorie consecutive tra le mura amiche contro i partenopei, prima della sconfitta di stagione scorsa. L’ultima volta all’Olimpico, infatti, si impose il Napoli con il risultato di 2-1 firmato dalla doppietta di Mertens (Strootman per la Roma). Con questa vittoria sono saliti a 10 i successi esterni degli ospiti. Mentre i pareggi sono fermi a quota 29, l’ultimo dei quali risale al 2-2 di stagione 2011/12. In quel match per la Roma segnarono Marquinho e Simplicio; Zuniga e Cavani, invece, per il Napoli.
La vittoria più larga della Roma contro il Napoli è addirittura di 8-0, registratasi durante la stagione 1958/1959. E’ di 3-0, invece, la vittoria più larga del Napoli all’Olimpico contro la Roma e risale alla stagione 1975/76. Pareggio per 0-0 il risultato che si è verificato la maggior parte delle volte, ben 12.
Di Francesco, da allenatore, ha affrontato il Napoli in otto occasioni, vincendo solamente una volta quando sedeva sulla panchina del Sassuolo. Nei rimanenti sette scontri l’allenatore di Pescara ha raccolto tre pareggi e quattro sconfitte.
Sette, invece, i precedenti tra Sarri e la Roma, con lo score favorevole ai giallorossi. Infatti Sarri ha vinto solo una volta contro la Roma (la scorsa stagione) perdendo in quattro occasioni e pareggiando in due.

LE STATISTICHE – La Roma (15) è distante sei punti in classifica dal Napoli (21) capolista, ma ha ancora un match da recuperare contro la Sampdoria. In campionato i giallorossi hanno perso solo una volta, proprio in casa contro l’Inter; ma negli ultimi due match casalinghi ha sempre vinto. Quattordici gol segnati e quattro subiti fanno dei giallorossi il quarto miglior attacco e la seconda miglior difesa del torneo.
Difesa della Roma che domani dovrà fare un lavoro perfetto per limitare gli attaccanti partenopei, che con 25 reti all’attivo sono i migliori del torneo ed in trasferta hanno timbrato il cartellino in 14 occasioni. Cinque le reti subite finora dal Napoli, che però è ancora imbattuto in campionato e guida la classifica con due punti di vantaggio sulla seconda.
Il match tra Roma e Napoli sarà anche uno scontro tra titani tra Dzeko e Mertens, entrambi a quota sette reti in campionato.

La Roma, reduce da cinque vittorie consecutive, non vuole interrompere il proprio cammino, anzi, vorrà procurare il primo dispiacere stagionale al Napoli che finora in campionato non ha mai perso.  Ma i partenopei, reduci anche loro da cinque successi consecutivi, non vorranno cedere il passo alla Roma e continuare a mantenere il primato della classifica. Ci si aspetta, dunque, un match molto combattuto ma dove entrambe le squadre cercheranno di limitare gli spazi offensivi agli avversari. Visto il valore delle squadre in campo il pareggio sarebbe il risultato più giusto per entrambe, ma è in queste partite che i tre punti valgono doppio e nelle quali viene fuori il valore della squadra. Ed i valori in campo indicano che sia Roma che Napoli non vorranno perdere.

Fonte: a cura di Federico Falvo

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom