Inside the match

Torino-Roma - precedenti, statistiche e curiosità

condividi su facebook condividi su twitter 21-10-2017

| | Commenti →
Torino-Roma - precedenti, statistiche e curiosità

Dopo le fatiche di Coppa, la Roma torna a pensare al Campionato ed alla sfida di domani pomeriggio contro il Torino.
Eusebio Di Francesco, in conferenza stampa, fa sapere che vuole vedere una squadra sempre offensiva ma vanno sistemati dei meccanismi. Sarebbe bello rivedere lo stesso atteggiamento visto contro il Chelsea, poiché il Torino è un’ottima squadra e sarà un match difficile in casa loro. Ma l’obiettivo primario per Di Francesco è sempre e solo uno: portare a casa i tre punti. Intanto la squadra ha effettuato la rifinitura concentrandosi su visione di video, scatti e tattica. In gruppo Schick e Defrel mentre hanno svolto lavoro individuale Manolas ed Emerson Palmieri. Entrambi i difensori non sono stati convocati così come Federico Fazio che non è al massimo della condizione. Presenti, invece, sia Schick che Defrel.
Sinisa Mihajlovic, in conferenza stampa, ammette che la Roma vista allo Stamford Bridge è stata paurosa (in senso positivo); ma che non sono perfetti e che hanno delle piccole lacune che la sua squadra dovrà sfruttare. Anche se nel complesso la Roma è e rimane una squadra forte che non sarà facile battere. Ma domani contro i giallorossi il tecnico granata dovrà fare a meno degli infortunati Belotti, Lyanco, Obi e Ansaldi.

I PRECEDENTI – Tra Torino e Roma, in casa dei granata, vi sono stati 74 precedenti che vedono i padroni di casa guidare la contesa con 34 successi. L’ultimo risale alla scorsa stagione, con il 3-1 firmato da Belotti e dalla doppietta dell’ex Iago Falque (Totti per la Roma). Ventisette i pareggi totali, che hanno contraddistinto le stagioni dal 2013 al 2015, con tre match terminati tutti quanti con il risultato di 1-1. Due a uno per la Roma, invece, nell’ultimo successo esterno dei giallorossi che non espugna il fortino granata dalla stagione 2012/13. In quel match segnarono Osvaldo e Lamela (Bianchi per il Torino), che portarono a 13 i successi esterni della Roma.
La vittoria più larga della Roma in trasferta contro il Torino non è mai stata di più di tre gol di scarto. Sono di 6-3 (stagione 1933/34 e 4-1 stagione 1930/31). Ben cinque, invece, i gol di scarto per il Torino nella vittoria casalinga più larga contro la Roma; un 5-0 verificatosi durante la stagione 1949/50. E’ di 1-1 il risultato che si è verificato la maggior parte delle volte, ben 13.
Di Francesco nella propria carriera da allenatore ha affrontato 10 volte il Torino; raccogliendo quattro sconfitte, tre vittorie e tre pareggi.
Undici, invece, gli scontri tra Mihajlovic e la Roma, con il tecnico serbo che ha vinto solo due volte. Nei restanti precedenti vi sono stati sei successi per i giallorossi e tre pareggi.

LE STATISTICHE – La Roma, con 15 punti in classifica, è quinta in classifica ma ha ancora un match da recuperare contro la Sampdoria. Con 14 reti segnati, così come i granata, i giallorossi sono il quinto attacco del torneo; mentre la difesa (cinque reti subite) è la migliore insieme alle retroguardie di Napoli ed Inter. Tredici, invece, le reti subite dalla difesa del Torino (quarta peggior difesa del campionato), che ha totalizzato 13 punti in classifica.
La Roma, che nella scorso match casalingo contro il Napoli ha perso, non ha mai sbagliato una trasferta trovando tre successi su tre partite disputate lontano dall’Olimpico. Il Torino, invece, non ha mai perso in casa; dove però è reduce da due pareggi consecutivi ed ha vinto solo una volta.
La Roma domani farà sicuramente affidamento sul bomber Dzeko, che ha già siglato sette reti in campionato. Tre, invece, le reti del miglior marcatore granata che è l’ex giallorosso Ljajic. Tre sono anche le reti di Belotti, che però è infortunato e domani non sarà del match.

Domani per la Roma non sarà un match facile, con una grande emergenza in difesa dovuta alle assenze sia di Manolas che di Fazio. Quindi potrebbero trovare spazio sia Juan Jesus che Moreno; con l’alternativa Castan pronto a scendere in campo se scelto dal mister. Ma, indisponibili a parte, la Roma vorrà vincere per proseguire l’onda d’entusiasmo cavalcata allo Stamford Bridge contro il Chelsea. Ma i giallorossi potrebbero pagare le fatiche di Coppa contro un Torino più riposato e con in attacco due giocatori molto imprevedibili (gli ex Ljajic e Iago Falque) che potrebbero creare problemi alla retroguardia giallorossa. Ma Di Francesco saprà sicuramente motivare i suoi che vogliono tornare al successo in campionato per restare tra le prime della classe.

Fonte: a cura di Federico falvo

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom