Le interviste romaniste

"Roma, Kluivert ti farà divertire, ma è Ziyech il vero fenomeno!"

condividi su facebook condividi su twitter 20-06-2018

| | Commenti →

INSIDEROMA.COM - DIEGO FOIS -  Oggi, per la rubrica “Interviste romaniste”, vi parlo di Justin Kluivert, figlio dell'ex attaccante di Barcellona e Milan che proverà, si spera, a seguire le orme del padre con la casacca giallorossa. Ho chiesto a Jesse Kuiper, esperto di Eredivisie nonché tifoso dell'Ajax, un aiuto per conoscere meglio la stellina olandese...

Jesse, parlami di Justin Kluivert...

“Justin è un’ala di talento che ha fatto il suo debutto poco più di un anno fa nel massimo Campionato olandese. Da allora ha quasi sempre fatto parte dell'undici iniziale e costretto Amin Younes in panchina. Calcia con entrambi i piedi, dotato di un buon dribbling e grande velocità. È tuttavia piuttosto acerbo e discontinuo...”

Com'è andata la sua stagione?

“Altalenante così come quella dell'Ajax. In Estate, il dramma vissuto da Abdelhak Nouri con l'infarto avuto durante un'amichevole e il rischio che non giochi mai più a pallone ha scosso un po' tutto l'ambiente. Nel giro di pochi mesi l'Ajax ha perso l'Europa e il Campionato in favore del PSV”.

La società olandese ha insistito parecchio affinché Kluivert rinnovasse il suo contratto...

“Sì, l'Ajax ha trattato il rinnovo del contratto per l'intera stagione, ma non ha mai trovato l'accordo col calciatore. Anzi, lo stesso si è indispettito perché convinto che il club volesse soltanto fargli firmare il rinnovo per incassare di più dalla cessione”.

Cosa ha perso l'Ajax?

“Certamente un calciatore di gran talento, ma ancora acerbo. Ha 19 anni e ancora tutto da dimostrare...”

Il suo punto debole?

“Di certo non la sua continuità nelle prestazioni. Sarò ripetitivo, ma delle 30 partite giocate, son state 2-3 quelle in cui ha fatto la differenza…”

Caratterialmente?

“Ambizioso e testardo. È convinto di diventare il più forte al mondo. E non lo escludo, ma per ora è soltanto un talento...”

Cosa potrà dare alla Roma?

“Potrebbe diventare un ottimo esterno offensivo capace di fare molti gol, ma ha bisogno di crescere ancora qualche anno. Ha il potenziale per diventare forte come Robben o Mertens, ma ciò dipenderà principalmente dalla sua voglia e dalla sua applicazione...”

Chi ci ha guadagnato di più con questa operazione?

“L'Ajax non è stata di certo soddisfatta nell'aver ceduto un talento simile per un prezzo relativamente basso e inferiore alle aspettative. Credo che la Roma abbia fatto un buon affare, ma penso che sia stato il suo agente, Mino Raiola, ad averne tratto il massimo profitto; il che, probabilmente, è stato uno dei principali fattori che hanno spinto Justin lontano dall'Olanda...”

Cosa pensi invece di Ziyech, altro talento più volte accostato alla Roma...

“Un calciatore che amo! È senza ombra di dubbio il miglior calciatore dell'Ajax e dell'intero campionato olandese. Credo meriti un trasferimento in un Campionato più competitivo. Tecnica eccellente e assoluta intelligenza calcistica. Gran tiro e ragazzo disposto al sacrificio per aiutare i compagni. Ha avuto alcuni problemi con alcuni supporters lancieri che probabilmente lo condurranno lontano dall'Ajax. Nel frattempo consiglio vivamente di seguirlo col Marocco in questa Coppa del Mondo...”

 

Fonte: a cura di Diego Fois

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom