La Squadra

Cagliari-Roma 1-2: #FullTime

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 09-02-2015 - Ore 18:10

|
Cagliari-Roma 1-2: #FullTime

Reazione - Vincendo a Cagliari per la 15.a volta nella sua storia, la 13.ma in campionato, la Roma ha interrotto una serie di 4 pareggi consecutivi in campionato tornando a vincere ad un mese dal successo - anche quello ottenuto fuori casa - per 1-0 sull'Udinese. I giallorossi, che in questo periodo avevano sconfitto l'Empoli in Coppa Italia ma soltanto ai supplementari, in campionato non segnavano 2 reti nella stessa partita dal derby dell'11 gennaio. Considerando campionato e coppe la Roma ha sempre subito gol nelle ultime 7 uscite: dopo Udinese-Roma 0-1 i giallorossi hanno infatti incassato 9 reti realizzandone altrettante. Il gol realizzato dal Cagliari nel finale ha impedito alla Roma di tornare a vincere con 2 reti di scarto: l'ultimo successo giallorosso con più di un gol di vantaggio risale al 30 novembre 2014, Roma-Inter 4-2.

Rudi 60 – Rudi Garcia ha festeggiato con una vittoria la sua 60.ma panchina in Serie A alla guida della Roma. Il tecnico francese in queste prime 60 gare di campionato ha un record di 39 vittorie, 14 pareggi e 7 sconfitte: nell’era dei tre punti nessun allenatore ha fatto meglio nelle prime 60 panchine di campionato alla guida della Roma. Dopo Garcia c’è Claudio Ranieri (35-14-11), quindi Luciano Spalletti (34-16-10) e Fabio Capello (32-17-11). Tra i tecnici arrivati ad almeno 60 partite di campionato sulla panchina giallorossa quelli con i record meno positivi sono Carlo Mazzone e Zdenek Zeman (entrambi 26 vittorie, 20 pareggi e 14 sconfitte).

1.150 - Dopo il successo di Cagliari, la Roma vanta 1.150 vittorie nella massima divisione (entrambi i formati della Serie A più la Divisione Nazionale). I successi in trasferta sono 366, mentre quelli in casa 784.

Verde – Nella sua prima presenza da titolare con la Prima Squadra, Daniele Verde ha strappato applausi e influito in maniera decisiva in entrambi i gol della Roma a Cagliari (assist per Adem Ljajic, cross per il tiro al volo vincente di Leandro Paredes). L’esterno – in campo con il numero 53 – conta ora quattro presenze ufficiali, di cui tre consecutive. Verde aveva debuttato lo scorso 17 gennaio nell'1-1 sul campo del Palermo entrando al posto di Juan Manuel Iturbe.

Il quarto d’ora - Considerando soltanto il campionato, la Roma è tornata a segnare nel primo tempo dopo 4 giornate di blackout. Negli ultimi 4 turni i giallorossi avevano sempre segnato il loro primo gol nel primo quarto d'ora della ripresa ed avevano sempre incassato almeno un gol prima del riposo. Stavolta l'unico gol incassato è arrivato nell'ultimo quarto d'ora della ripresa, cosa che finora in campionato si era verificata soltanto a Napoli e in casa della Juventus. In totale la Roma in questo campionato ha subito appena 5 reti nel secondo tempo, con zero gol al passivo nel quarto d'ora centrale della ripresa. Con 8 reti l'ultimo quarto d'ora di gioco è quello in cui la Roma in campionato segna di più: seguono, con 7 reti ciascuno, i periodi dal 16' al 30', dal 31' al 45' e dal 46' al 60'. Sono 5 i gol segnati nel primo quarto d'ora del primo tempo (dato fermo dalla partita di novembre con il Torino), mentre sono appena 2 i gol realizzati dai giallorossi nel quarto d'ora centrale del secondo tempo.

8 - Con questo bottino, messo insieme andando a segno soltanto in campionato, Adem Ljajic è sempre il capocannoniere stagionale della Roma. L'attaccante serbo precede Totti (6), Gervinho e Destro (5), Nainggolan, Iturbe e Pjanic (3), Florenzi, De Rossi e Maicon (2), Torosidis, Keita, Cholevas, Astori e Paredes (1). Ljajic nella passata stagione aveva messo a segno 6 reti in altrettante gare di campionato e solamente nel 3-1 imposto all'Hellas Verona era stato il primo marcatore giallorosso (dopo Adem andarono a segno Gervinho e Francesco Totti su rigore). In questa stagione è aumentato sensibilmente il peso specifico dei gol messi a segno da Ljajic: su 8 reti (distribuite su 7 partite) ben 5 hanno rappresentato il primo gol romanista (contro Parma, Atalanta, Sassuolo, Fiorentina e Cagliari).

Quartetto sperimentale - Per la seconda volta Rudi Garcia ha schierato titolari nel quartetto titolare di difesa Vasilis Torosidis, Mapou Yanga-Mbiwa, Davide Astori e Josè Cholevas. Il debutto di questa linea a quattro risale a Sampdoria-Roma 0-0 dello scorso 25 ottobre.

353 e 378 - Leandro Paredes ha chiuso il match di Cagliari realizzando uno splendido gol di destro al volo. Il centrocampista argentino, 7 presenze ufficiali con la Roma di cui 5 in campionato, è il 353.mo calciatore a vantare almeno un gol nella massima divisione con la maglia giallorossa (è il 378.mo contando anche le coppe).

30 – Vincendo a Cagliari la Roma ha raggiunto la pietra miliare della 30.ma partita ufficiale in stagione: i giallorossi contano 15 vittorie, 9 pareggi e 6 sconfitte con 46 gol fatti (media 1,53) e 34 subiti (media 1,13). Nella passata stagione la Roma aveva chiuso il ciclo delle prime 30 partite con 20 vittorie, 7 pareggi e 3 sconfitte, 54 gol all’attivo (1,8 di media) e 17 incassati (0,56).

Benvenuto Sanabria - Antonio Sanabria ha finalmente fatto il suo esordio ufficiale in maglia giallorossa rilevando Francesco Totti nel secondo tempo del match di Cagliari. Sanabria, che nella passata stagione aveva debuttato in Serie A collezionando due presenze con il Sassuolo, è il 673.mo calciatore nella storia della Roma con almeno una presenza in giallorosso tra campionato e coppe. Sanabria, che nell’estate del 2014 aveva disputato diverse amichevoli pre-stagionali, è inoltre il secondo paraguayano nella storia della Roma dopo Ivan Piris.

 

Fonte: asroma.it

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom