La Squadra

(EDITORIALE) AVANTI ROMA: stavolta la Juve si inchina

condividi su facebook condividi su twitter Di: Francesca Ceci 21-01-2014 - Ore 23:10

|
(EDITORIALE) AVANTI ROMA: stavolta la Juve si inchina

All'Olimpico sono di scena le migliori della classe: Roma-Juve, rispettivamente seconda e prima del Campionato. 16 giorni dopo la sconfitta di Torino, è tempo del quarto di Coppa Italia. Gara unica.  Spettacolo unico: sono quasi 60mila gli spettatori in uno stadio vestito a festa. 

Come annunciato, Conte lascia a riposo Tevez e Llorente, spazio a Quagliarella e Giovinco. Garcia fa accomodare Pjanic in panchina, a centrocampo spazio a Nainggolan, De Rossi e Strootman. Davanti è Totti Florenzi Gervinho. 

Partita equilibrata nel primo tempo, ma il pallino del gioco è in mano ai giallorossi che in più di un'occasione spaventano la Juve e meriterebbero il gol del vantaggio. Si va riposo sullo 0-0.

Nel secondo tempo Garcia gioca la carta Pjanic, fuori Florenzi. Proprio il serbo cambia marcia alla partita, parte dai suoi piedi l'azione che porta al vantaggio giallorosso che arriva con Gervinho servito da Strootman.

Negli ultimi 15 minuti l'Olimpico è una bolgia. Il risultato non cambia più. Roma avanti, Juve fuori. E non ci venite a dire che questa era la Juve b. Non ci venite. Non ci provate prorio. Questa è la nostra serata. Questa sera Roma batte Juve. Questa sera Garcia batte Conte. 

La partita è finita da un po'. Nessuno lascia lo stadio. La Curva Sud continua a cantare. E' una notte magica. Nessuno se ne vuole andare. 

Non ce andiamo. Restiamo là. Un'immagine di rara bellezza. Come la Roma. 

 

 

 

Fonte: ed

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom