Black carpet

Stephan El Shaarawy

condividi su facebook condividi su twitter 26-01-2016

| | Commenti →
Stephan El Shaarawy

(E.Bandini) - 11 cose da sapere su Stephan El Shaarawy. E’ stato il terzo più giovane di sempre ad esordire in Serie A.

Il Faraone è stato l’ultimo acquisto della Roma in questa sessione di mercato invernale. Presto dovrebbe arrivare anche Diego Perotti dal Genoa.

1. Stephan è nato a Savona da padre egiziano e madre italiana. Le sue origini egiziane l’hanno portato a essere soprannominato “Il Faraone”.

 

2. Ha iniziato la sua carriera al Genoa all’età di 14 anni, esordendo il 21 dicembre 2008 a 16 anni e 55 giorni, il terzo giocatore più giovane a calcare i campi della Serie A.

 

3. Il 25 giugno 2011 El Sharaawy diventa un giocatore del Milan, facendo il suo esordio in maglia rossonera il 18 settembre dello stesso anno. Tre giorni più tardi, dopo essere entrato in campo a partita in corso, segna il suo primo gol per il Milan nell’1-1 interno contro l’Udinese.

 

4. Il 3 ottobre 2012, Stephan realizza il suo primo gol in Champions League contro lo Zenit San Pietroburgo, diventando così il più giovane marcatore rossonero nella storia della competizione europea, all’età di 19 anni e 342 giorni.

 

5. Il 15 agosto 2012, El Shaarawy debutta con la maglia della nazionale maggiore in una gara amichevole persa dall’Italia contro l’Inghilterra per 2-1. Il primo gol con la maglia azzurra arriva il 12 novembre 2012 nell’amichevole vinta per 2-1 contro la Francia.

 

6. El Sharaawy gioca principalmente da ala sinistra ma può anche ricoprire il ruolo di centrocampista offensivo e di attaccante centrale, vista la sua grande propensione per il gol. Stephan è noto per la sua velocità, la sua agilità e la sua abilità palla al piede.

 

7. El Sharaawy identifica nell’ex centrocampista rossonero Kaka il suo modello principale.

 

8. La leggenda milanista José Altafini ha detto di Stephan: “El Sharaawy mi ricorda Neymar e Messi. Sono giocatori dal baricentro basso. Sembra che abbiano il pallone incollato ai piedi. Ha già dimostrato di essere un buon giocatore. L’importante è che non lo gonfino troppo”.

 

9. El Sharaawy è apparso sulla copertina italiana di FIFA ’14 al fianco di Lionel Messi.

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom