Inside international football

INSIDE PREMIER - Sarri batte Guardiola e il Liverpool vola da solo in testa. Mou travolge Ranieri e respira. Arsenal ancora bene

condividi su facebook condividi su twitter 10-12-2018

| | Commenti →
INSIDE PREMIER - Sarri batte Guardiola e il Liverpool vola da solo in testa. Mou travolge Ranieri e respira. Arsenal ancora bene

INSIDEROMA.COM - MATTEO LUCIANI - Nel big-match della 16a giornata di Premier, il Chelsea batte 2-0 il Manchester City. La squadra di Sarri soffre la pressione avversaria, ma passa in vantaggio con Kanté al 45'. Gli uomini di Guardiola sono inefficaci nel tentativo di rimonta e alla fine incassano anche il raddoppio da David Luiz al 78'. Il City perde anche il primato a vantaggio del Liverpool. In serata il Tottenham vince 2-0 a Leicester ed è terzo davanti ai Blues e all'Arsenal.

Dopo le grandi prestazioni con Tottenham e Manchester United, i Gunners di Emery fanno molta fatica nel piegare la resistenza dell’Huddersfield. Due ottime occasioni nel primo tempo, con Aubameyang che manda di pochissimo a lato e con Torreira che chiama Lossl al miracolo un attimo prima della pausa. Forcing continuo della squadra di Emery anche nella ripresa, ma con poca lucidità. Serve nel finale un pezzo di bravura di Aubameyang per servire Torreira, ancora più bravo a segnare con una splendida sforbiciata.

Tutto facile per i Red Devils, che tornano al successo dopo quattro giornate di digiuno. Dopo i primi 45 minuti è già 3-0 per la squadra di Mourinho, con le reti di Ashley Young (13’), Mata (28’) e Lukaku (42’). Fulham di Ranieri tramortito, che prova a riaprire la sfida nel secondo tempo con il calcio di rigore di Kamara (67’), ma pochi secondi dopo Anguissa rimedia il secondo giallo lasciando i Cottagers in dieci uomini. Nel finale, Rashford (82’) corona una bella prestazione arrotonda il punteggio. 

Derby di Londra molto divertente, Crystal Palace avanti dopo sei minuti con McArthur e che poco prima dell’intervallo sfiora il raddoppio con Milivojevic che colpisce la traversa su punizione. West Ham che torna in campo con un’altra faccia e in venti minuti la ribalta totalmente: Snodgrass pareggia al 48’, quindi Hernandez (62’) e Felipe Anderson (65’) compiono il sorpasso. Schlupp, al 76’, prova a riaprire il match, ma gli Hammers conducono in porto una vittoria preziosa, la terza consecutiva, risalendo in decima posizione. 

Scontro diretto importante per la zona salvezza, gara equilibrata e con poche emozioni vista la posta in palio. Decisivo il gol di Paterson, al 74’, su topica difensiva colossale dei Saints. Cardiff che con la terza vittoria di fila tra le mura amiche sale a quota 14, +4 sulla zona retrocessione, mentre il Southampton resta in ultima posizione insieme al Fulham. 

Altro scontro pesante per la parte bassa della classifica, dopo le meraviglie di un anno fa il Burnley deve lottare col coltello tra i denti per salvarsi e affronta il Brighton. Il Turf Moor carica i suoi beniamini, Gudmundsson e Barnes sono i primi a sfiorare il gol, che arriva al 41’ per merito di Tarkowski. Lo stesso Tarkowski va vicino poi al raddoppio nella ripresa, il Brighton si sveglia solo nel finale con due ottime occasioni per March. Burnley che esce dalla zona retrocessione dopo tre sconfitte consecutive, il Brighton rimane in ottima posizione di classifica a quota 21 punti.

 

 

Fonte: INSIDEROMA.COM - MATTEO LUCIANI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

INSIDEROMA è una testata giornalistica on line di carattere sportivo/informativo/quotidiano con Autorizzazione del Tribunale di TIVOLI n. 182/13 del 05/02/2013
Insideroma.com - ©copyright 2016 | P.I. 1077625100 | Informativa sui Cookie | powered by Damicom S.r.l.
chiudi popup Damicom